Deporre le armi!

Mattia Cason , EN Kapp Group con Le Etiopiche

Inno all’Europa dell’accoglienza,della tolleranza, dell’unità tra popoli che possiedono nobili origini civili.
Il riconoscimento-non del diverso- ma del simile
Un processo di coniugazione civile e morale cui il teatro contatto non si può sottrarre.
E dunque ecco Le Etiopiche,un lavoro di squadra che va in scena per sottolineare tra danza e contributi filmati, la storia intrecciata di tanti momenti in cui l’Europa varcò il mare e in cui l’Asia e l’Africa ritornarono…si ritornarono…
Alessandro Magno con Mattia Cason vive il suo doppio,essere europeo ed essere asiatico .
Deporre le armi dunque per ritornare ad essere civili afroasiatici, dopo uno studio sedimentato della contraddizione europea che porta alla conquista ma allo stesso tempo alla insanabile curiosità per quel mondo da scoprire e da abbracciare.
Ora con questo spirito possiamo lavorare alle radici afroasiatiche, ritrovandoci oltre l’idea per una nuova coscienza di appartenenza.
Mediorientale ed Europa,ritornino alle origini verso (non tanto la multiculturalità ), quanto verso la monocultura.
Questo il messaggio dello spettacolo e di Mattia Casoni
Il dibattito che è seguito ha evidenziato il grande interesse per la problematica e la sensibilità del Css per quella fase che va al di là del palcoscenico.
Vito Sutto

Hits: 6

Di Redazione 1

https://www.facebook.com/udineselife

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi