Lo stadio multifunzionale

Lo stadio multifunzionale


Il Bluenergy Stadium sempre più modello di stadio multifunzionale

Concerti, partite e grandi eventi: la casa dei bianconeri vive 360 giorni all’anno

Uno stadio simbolo di modernità, sostenibile e vivo ogni giorno oltre il matchday. In due parole: Bluenergy Stadium.
Lo stadio dell’Udinese è un punto di riferimento, non solo per territorio e comunità, ma anche a livello nazionale ed internazionale, catalizzando interesse per tutta la città e Il Friuli-Venezia Giulia grazie ai tanti grandi eventi ospitati e in programma.
Grande successo, infatti, hanno riscosso i concerti, tornati dopo oltre 10  anni nel nostro impianto, dei Negramaro e della stella del blues Zucchero. Eventi di spicco che hanno richiamato decine di migliaia di fans e che sono state le uniche tappe dei rispettivi tour nel Nordest: un segnale forte da parte della musica di caratura internazionale, che vede in Udine e nel Bluenergy Stadium una location ideale per  grandi momenti di spettacolo.

Il concept di stadio incubatore di progetti è realtà, dà lustro e porta benefici alla regione intera. Meeting, incontri e convention rendono il Bluenergy Stadium vivo 365 giorni l’anno.
Proprio per questo il vicepremier e Ministro degli affari esteri Antonio Tajani, ospite lo scorso maggio per la presentazione della tappa Mortegliano-Sappada del Giro d’Italia, aveva definito la struttura “il Bernabeu del Nordest”.
E non è tutto, i grandi eventi in cantiere sono tanti e faranno vivere un grande autunno.

Al Bluenergy Stadium tornerà anche la Nazionale italiana di rugby per la prima volta dal 2009. L’accordo tra Udinese Calcio e FIR prevede un incontro all’anno per un triennio. Si inizierà con l’Argentina per le Autumn Nations Series a novembre, con la palla ovale che avrà modo di giocare in un impianto moderno e accogliente, ideale palcoscenico per sfide di livello mondiale. Una grande notizia non solo per tutti gli appassionati di rugby ma per tutto un movimento in crescita esponenziale a livello nazionale.

Non solo calcio, ma anche calcio. Le porte del Bluenergy Stadium, infatti, riapriranno anche agli Azzurri del ct Luciano Spalletti che calcheranno il rettangolo verde dello stadio a cinque anni dall’ultimo match disputato. Un ritorno importante che si concretizzerà ad ottobre per la UEFA Nations League.

Il tutto, naturalmente, all’insegna della sostenibilità, tanto sociale quanto ambientale, valori che contraddistinguono l’Udinese, ed esaltati dall’installazione del parco solare sulla copertura del Bluenergy Stadium che proprio in inverno vedrà la luce. Oltre 2400 pannelli fotovoltaici che contribuiranno a raggiungere il target del Bluenergy Stadium primo impianto carbon neutral d’Italia. Un altro grande obiettivo per rendere ulteriormente lo stadio un orgoglio italiano sulla scena internazionale.

apvc-icontalk: 0
https://www.facebook.com/udineselife

Comments

No comments yet. Why don’t you start the discussion?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *