Nella seconda gara del trittico dell’Alto Friuli, per la BSL, le ragazze di Riga chiudono con un perentorio +70: oggi (ore 17.00, Palasport di Tolmezzo – ingresso gratuito) il match fra l’Apu Udine ed il Kvarner Rijeka, a conclusione di una settimana da ricordareTrittico dell’Alto Friuli quasi completato, per quando riguarda la XX BSL, evento organizzato dall’Associazione Che Spettacolo che in questa settimana sta animando le piazze di Sutrio, Tarvisio e Tolmezzo: proprio a Tarvisio, al palasport comunale, le ragazze della Libertas Basket School/Women Apu Udine hanno superato le austriache del DBBC UBSC Graz con il risultato di 94 – 24, con una prestazione decisamente di spessore contro un’avversaria che però lamentava ben quattro assenze importanti a livello di rosa, causa infortuni vari. Prima della gara, una bella “parentesi” giovanile con l’amichevole delle formazioni Under 14 di Udine e Graz, che apre al meglio la tappa tarvisiana della XX BSL.ASSOCIAZIONE POLISPORTIVA DILETTANTISTICA e CULTURALE

page1image57333952 page1image57342592

Udine parte con il quintetto formato da Bacchini, Shash, Bovenzi, Ronchi e Katshitshi mentre le austriache rispondono con Cooke, Lejla e Alja Meskic, Muhamerovic e Werner. L’impatto di Udine sul match è di quelli tosti: pressing a tutto campo, attenzione a rimbalzo e difesa sono le armi della compagine di Riga, che inaugura il match con un canestro di Bovenzi, una tripla di Ronchi e altri due canestri a firma Bacchini. Dopo due minuti e mezzo siamo sul 10 – 0, ma coach Brkic non chiama time out. La decisione viene “punita” dalle Women Apu, che proseguono a muoversi ottimamente nella propria metà campo, impedendo facili ricezioni e tiri a Graz: quando Ronchi si mangia tutto il parquet e segna con il fallo, ecco che il tecnico austriaco chiama time out (14 – 0). Ci vogliono sei minuti, per Graz, per trovare il canestro: Alja Meskic, con un bel passo e tiro, sblocca il risultato per le austriache (19 – 2 a 4’24” dalla prima sirena). La stessa Meskic, poi, segna nuovamente da vicino ma Valentina Penna risponde subito e il libero di Nierer sancisce il 21 – 5 con cui si chiude il primo periodo.

Nella seconda frazione è Cancelli (5/7 da due, 1/1 nelle bombe, 11 rimbalzi, 3 stoppate) che si impone vicino a canestro: fra rimbalzi, stoppate e soprattutto realizzazioni. Sei punti della lunga di Udine fissano il 28 – 5, poi la stessa Cancelli recupera ed origina un canestro in contropiede a firma Codolo (33 – 5): Werner riesce a dare un po di ossigeno a Graz conquistandosi un fallo e trasformando due liberi per il 33 – 7, ma in generale il punteggio è sempre in controllo per le Women Apu. L’unico “neo” arriva a 3’33” dalla sirena dell’intervallo lungo, visto che Shash si scaviglia e deve uscire dal parquet: nonostante questo imprevisto, il team di Riga continua a giocare con intensità e attenzione, specialmente in difesa. Matilde Bianchi tiene ottimamente la posizione e costringe Alja Meskic allo sfondamento ed al terzo fallo: coach Brkic deve far uscire la propria giocatrice più produttiva, mentre dall’altra parte Cancelli fissa il +31 (38 – 7) con un semigancio di ottima fattura. Il finale di periodo è tutto firmato da Ronchi, che prima segna due liberi e poi recupera direttamente la palla sul pressing, indovinando la penetrazione del 42 – 7: Graz, con poche rotazioni, soffre la stanchezza ed è poco lucida nei passaggi, perdendo diversi possessi e prestando il fianco alle iniziative di una Udine che chiude il primo tempo avanti 46 – 9.

Dopo la pausa lunga, nella quale intervengono l’Assessore allo Sport del Comune di Tarvisio Mauro Muller, il Presidente Fip Fvg Giovanni Adami, il Presidente delle Women Apu Leonardo De Biase ed il Presidente dell’Associazione Che Spettacolo Massimo Piubello, consegnando due presenti rispettivamente a Udine e Graz, si riparte sul parquet: la musica non cambia, visto che le ragazze di Riga continuano a macinare gioco in difesa ed a recuperare palloni su palloni. Alice Gregori recupera due palloni di fila, mentre Bovenzi (5/7 dal campo, 3/4 nei personali, 4 assist, 3 palle rubate) dimostra subito vivacità in attacco riuscendo ad andare più volte a canestro ed a portare oltre i quaranta punti di scarto (50 – 9) il vantaggio di Udine. Graz, però, riesce a rispondere con Nierer e Repelnig, ma dall’altra parte Cancelli mostra ottima mano anche dalla distanza, segnando la tripla del 53 – 13 dopo tre minuti di gioco. Brkic cerca di mescolare le carte facendo entrare Kupres e Salinas, ma il risultato non è main in discussione; quando le austriache si mettono a zona, arriva qualche palla persa per Udine che logicamente deve adattarsi, ma poi Penna, Casella e Ceppellotti tornano a segnare e, nonostante la bella tripla di Muhaomerovic, alla sirena del trentesimo il tabellone luminoso fa segnare 64 – 18 per le friulane.

L’ultimo periodo si apre con la bella tripla di Agostini contro la zona di Graz e un paio di pregevoli iniziative di Ceppellotti che costringono le austriache a chiamare time out dopo due minuti e mezzo (71 – 20). I dieci minuti conclusivi sono un pregevole allenamento contro la difesa a zona per il team di Riga, che continua a macinare gioco e, fra l’impeto di Ronchi (8/18 al tiro, 5/6 ai liberi, 5 rimbalzi e 5 recuperi) ed una Matilde Casella più che vivace, amplia sempre più il proprio margine. C’è tempo anche per assistere ad una bomba di tabella di Corgnati e un bello “step back” di Codolo dalla media distanza, fino al canestro di Agostini che sancisce il definitivo +70 per le Women Apu.

Oggi (ore 17.00 – Palasport di Tolmezzo, Via Aldo Moro 39) si completa il trittico dell’Alto Friuli della XX BSL: si affronteranno infatti l’Apu Old Wild West Udine ed il KK Kvarner Rijeka, per un altro incontro assolutamente da non perdere, che offrirà gran spettacolo agli appassionati di pallacanestro dell’Alto Friuli, con ingresso gratuito.

La BSL è un evento eco-sostenibile, realizzato con il contributo della Regione Friuli Venezia Giulia (Assessorato Cultura e Sport e Assessorato Ambiente) e, in occasione della gara della Apu Udine, del Comune di Tolmezzo, oltre al sostegno del Pool Partner Eventi Che Spettacolo 2023 (Eidomed – Conte&Scaini – Graffiti Pubblicità – The Black Stuff Irish Pub). Sono previste dirette Facebook sul profilo @Che Spettacolo e le differite su Telefriuli (la gara del Cividale) e Udinese TV12 la gara della Apu, con ingresso gratuito per tutti quanti i match di questa ventesima edizione, oltre al tracciamento statistico delle gare grazie a www.statbasket.it.

LBS UDINE/WOMEN APU – DBBC UBSC GRAZ 94 – 24

Delser Basket School/Women Apu Udine: Modolo, Ceppellotti, Bovenzi, Ronchi, Penna, Bacchini, Katshitshi, Shash, Cancelli, Agostini, Bianchi, Casella, Ceschia, Gregori, Corgnati. All. Riga
DBBC UBSC Graz: Salinas, Meskic L., Repelnig, Meskic A., Muhamerovic, Cooke, Kupres, Nierer, Werner. All. Brkic

Parziali: 21-5; 46-9; 64-18 Arbitri: Zancolò e Zuccolo

apvc-icontalk: 0

Di Redazione 1

https://www.facebook.com/udineselife

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *