Da_sx_Simonetti_Zoratti_Franz

 

UDINE – Sono sette gli appuntamenti in programma, per tutta l’estate, nell’ambito di “Visitando Udine, tra natura e cultura”: il nuovo progetto organizzato da “Pro Loco Città di Udine” in collaborazione con FederAgit Fvg, Coro del Rojale, Conservatorio Statale di musica Jacopo Tomadini, Confesercenti Udine, realizzato grazie al contributo del Comune che lo ha inserito anche in UdinEstate 2022. Le tappe alla scoperta del capoluogo friulano – due al mese dal 3 giugno al 30 settembre – sono in programma sempre al venerdì con partenza alle 18. Le visite saranno condotte dalle professioniste della Federazione Italiana Guide Turistiche Accompagnatori ed Interpreti del Friuli Venezia Giulia, avranno una durata di circa un’ora e mezza, saranno gratuite ma con prenotazione obbligatoria chiamando l’800387670.

«Dopo il successo riscontrato l’anno passato abbiamo deciso di riproporre una serie di visite guidate alla scoperta delle bellezze della nostra città», ha spiegato Marco Zoratti, vice presidente di Pro Loco Città di Udine, in occasione della conferenza stampa di presentazione che si è svolta al Caffè Moderno di via Aquileia e a cui hanno partecipato anche Maurizio Franz, assessore ai grandi eventi del Comune di Udine e Roberto Simonetti, neo presidente di CAT Confesercenti, la società di servizi dell’associazione di categoria. «Abbiamo però allargato l’offerta, spostandoci in luoghi meno noti, ma la cui storia e le cui bellezze, culturali e naturali, meritano d’essere conosciute da cittadini e turisti. Riproporremo la visita alla splendida Chiesa del Carmine, in via Aquileia. Ormai un “evergreen”. Ma andremo anche alla scoperta di “nuove” location, come la sede della Prefettura, l’ex-manicomio e il Teatro Nuovo Giovanni da Udine. Torneremo anche al Conservatorio Tomadini, dopo il successo riscontrato sul finire dell’anno passato e infine andremo alla scoperta del Parco Giorgini e delle rogge cittadine». 

«Ringrazio gli organizzatori di questa iniziativa che punta a valorizzare il nostro patrimonio storico-artistico, ma anche ambientale – ha precisato Franz -. Questa serie di appuntamenti, all’insegna del turismo slow e sostenibile, si adatta perfettamente alla nostra città, consentendo, a turisti e cittadini, di godere delle nostre bellezze e nel contempo di dare anche sostegno alle attività economiche».

«Sono orgoglioso di sostenere questa iniziativa, che non è la prima organizzata assieme alla Pro Loco Città di Udine e sono certo non sarà nemmeno l’ultima. Si tratta infatti – ha chiuso Simonetti – di attività strategiche che mettono in rete cultura, economia ed enogastronomia e per questo contribuiscono a dare vivacità al tessuto economico e sociale del territorio».

Hits: 8

Di Redazione 1

https://www.facebook.com/udineselife

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi