L’Inferno dantesco, Infier, è tato proposto  nei giorni scorsi al Teatro Giovanni da Udine in una serata  in cui il celebre padre della letteratura italiana è stato riproposto in una traduzione, quella di Pierluigi Visentin, autore anche di un testo, edizione  Kappaw, uscita già nel2011, ma della quale non si parla mai abbastanza, data l’importanza che l’opera riveste per la cultura friulana.
La recitazione  ha ripreso nell’occasione, le Malebolge , i simoniaci e i fraudolenti, i falsari e i ladri.  Il pubblico ha rivisto la celebre pagina di Ulisse, quella del Conte Ugolino e la sorprendente fantasia dantesca nella rappresentazione di Lucifero.
La lettura appassionata in una scenografia essenziale, è stata accompagnata con la proposta del volume all’uscita del Giovanni da Udine, un libro che in molti hanno sentito l’urgenza di avere nella propria biblioteca, perche’ questa traduzione (che fa riferimento alla versione critica di Natalino Sapegno), è attenta a mantenere l’armonia tra forma e contenuto, come sottolinea Alessandro Carrozzo nell’introduzione .
Vito Sutto

Hits: 5

Di Redazione 1

https://www.facebook.com/udineselife

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi