CJARLINS MUZANE – DELTA PORTO TOLLE 3-1

RETI: 29’pt Spetic (rig), 41’pt Pignat, 24’st Raimondi, 32’st Forestan

CARLINO 17-3-21 – La cabala porta bene al Cjarlins Muzane che, dopo il weekend di pausa, torna in campo per abbattere il Delta Porto Tolle nel recupero della 14^ giornata. Nuovi schemi di gioco per i ragazzi di Princivalli, che schiera un 4-3-1-2 più equilibrato. Il tecnico assegna i gradi di trequartista a Longato, chiamato a ispirare la coppia offensiva Butti-Spetic. Tra i pali Moro infila i guanti, complice l’infortunio occorso a Sourdis. Il portiere diciottenne, ha una buona protezione ci sono i centrali Tobanelli-Gigli e gli esterni De Agostini-Ndoj. Centrocampo di battaglia con Pignat, Beltrame e Forestan.

Il Delta si fa pericoloso dopo due minuti con una punizione dal limite che però non sortisce effetti. Le due squadre lottano, ma non affondano il colpo fino al 27’ quando l’arbitro assegna la massima punizione ai padroni di casa per l’uscita a valanga di Mascolo su Forestan, lanciato in profondità da Pignat. Capitan Spetic dal dischetto è glaciale e timbra il suo primo gol stagionale. Al 39’ si vede il Delta con Raimondi: l’attaccante, da posizione defilata, scarica un destro potente sopra la traversa. Un minuto dopo il Cjarlins passa alla cassa. Discesa perentoria di Spetic sulla destra e cross col contagiri per Pignat, che si eleva in mezzo all’area e gonfia la rete.

Nella ripresa il Delta prova a raddrizzare la barca al 6’ minuto: la conclusione di Cicarevic non inquadra lo specchio. Un minuto dopo Pignat appoggia per Beltrame che fa partire un esterno potente ma centrale. Il Cjarlins non si adagia sul doppio vantaggio e continua a macinare gioco. Al 14’ Mascolo fa gli straordinari per fermare prima la conclusione di Longato e poi la ribattuta di Spetic. 

Bussi rileva Longato e il Cjarlins cambia fisionomia, passando al 4-4-2, ma non atteggiamento, sempre propositivo. A metà frazione, un po’ a sorpresa, il Delta dimezza lo svantaggio con l’incornata di Raimondi, bravo a prendere il tempo ai centrali arancioazzurri e capitalizzare l’assist di Cicarevic. I friulani arretrano il baricentro lasciando per qualche minuto il pallino del gioco in mano agli ospiti, che cominciano a credere nella rimonta. Nel migliore momento dei veneti arriva, però, il colpo di grazia firmato Forestan: traversone di Beltrame in mezzo all’area e stacco perentorio del numero 17, che bissa la prodezza di Mestre di dieci giorni fa. Il Delta ha un’ultima occasione per accorciare le distanze nel recupero con un colpo di testa di Gherardi, murato in corner. Seconda vittoria consecutiva per il Cjarlins che si allontana dai playout con rinnovata convinzione e fiducia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *