Segmenti d’autunno

Segmenti d’autunno 

Incontro con  il dono di tracce segniche e di colori.

 Autori  in Galleria Casa degli artisti Italian secret in piazza Mateotti 18 a Udine

Ingressi contingentati

Il segno attraversa la carta o la tela.

Il colore  inonda la vita. 

Nasce cosi questa congiunzione tra sensibilita’, segmenti dell’esistenza

Ecco vi proponiamo gli autori

Gina Gressani ci dona una figura femminile avvolta nei colori di un autunno che arrossa la natura e la vita.

La donna e” una danzatrice perche’ l”esistenza e’ una danza leggera e una pausa tra una musica e un”altra.

 

Enrico Marras suggerisce la tematica esistenziale consegnandoci segmenti di vita, turbini cromatici,richiusi in tracce enigmatiche.

Una vocazione all”astrazione , un programma e una promessa mantenuta.  

Alida Puppo ripercorre mondi carichi di memorie storiche,civilta’ primitive che narrano un illusorio segmento nel quale il consumo e lo spreco lasciano il passo al riutilizzo,al recupero, affinche’ poco o nulla vada perduto

Noel lascia volare frammenti di pensieri che rimandano agli autunni della sua infanzia.

La sua pittura e’ fitta di ricordi e rivisitazioni.

L’io pittorico si tasferisce tra tracce improvvise in tempi e spazi remoti e inspiegabili. Un tutto emozionale.

Il brivido della mente raccoglitrice

 

Stefano Passoni  studia il corpo umano e la natura per compiere un percorso che aiuti chi guarda a cogliere l’esistenza nella sua complessita’.

Uomo o foglia profilo di monti o braccia solide.

Frammenti di vita palpitanti

 

Alessandra Candriella scorre le pagine dell”astrazione con deciso slancio e senza esitazioni.

Segno e colore si chiamano e vicendevolmente si sostengono, si cercano, si sorreggono ,spazi e volumi prigionieri del mondo.

Cristian Bucci vuole che la paura,il male di vivere, possa essere vinta dalla consapevolezza di se’. Esorcizzare i timori allora diventa l”intento ,l”urgenza dell” arte, il fine ultimo , una sorta di causa prima e allo stesso tempo ultima dell”agire creativo

 Gianfranco Feruglio veleggia con la sua forza di creativo che  studia i venti per “correr le migliori acque”.

Lucidi frammenti di materia su di un mare immateriale scorrono acque invisibili, esistenti solo in un pensiero che non teme tempeste

Elisa Collovati ci offre frammenti di una campagna friulana,colta nella sua sempre sorprendente intensa freschezza,le sue immagini ci richiamano sull”urgenza della roconciliazione tra l’uomo e l” ambiente

 Arturo D”Ascanio rilegge la femminilita”. 

In  alcune sue opere vuole riscoprirne il fascino sensuale, in altre pitture invece racconta la femminilita’ con uno spirito quasi giornalistico,teso a indagare i rapporti tra Lei e la societa’ o tra Lei e gli oggetti   che fanno la storia della nostra civilta”

 Daniele  Bulfone vive l’emozione che lo conduce all’opera con trepida parecipazione.

Le tracce segniche e i colori si coniugano in una mirabile sintonia.

Il moto dell”anima lo conduce nella tela come su un palcoscenico ove sorge l”evento

Sergio Marino entra nella malinconica esistenza notturna delle citta’.

Una velatura di pioggia, una triste assenza di vita umana…tornrera’ il sole e la gente,sembra dirci l”artista.

La notte dell’attesa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *