"Damigelle e dragoni" il titolo del primo evento, dedicato alle libellule: previste una conferenza e un' escursione guidata ai laghetti Pakar

FORGARIA NEL FRIULI  /  Tredici eventi, in ampia percentuale inediti e ideati per attrarre un pubblico ampio e diversificato: la Riserva naturale regionale del lago di Cornino, gestita dalla Coop Pavees – sotto l’egida dell’amministrazione comunale -, inaugura domenica 26 maggio la stagione turistica 2024 con “Damigelle e dragoni”, una suggestiva giornata dedicata alle libellule, che molto possono rivelare sullo stato di salute ambientale di un territorio. A ingresso libero(consigliata però la prenotazione, a centrovisite@riservacornino.it o al numero 0427 808526), l’iniziativa si aprirà alle ore 10 con una conferenza in tema e proseguirà con un’escursione guidata per l’osservazione delle specie presenti in questo periodo: meta saranno i laghetti Pakar. Nell’occasione sarà anche disponibile, in anteprima, il volume “Damigelle e dragoni. Atlante delle libellule del Friuli Venezia Giulia”.

Il ciclo di proposte della Riserva proseguirà con “Al di là del fiume e tra i laghi“, passeggiata naturalistica alla scoperta dei segreti del Tagliamento (il 2 giugno) e, il 23 dello stesso mese, con il Griffonday, quando una serie di attività ludiche, espositive e didattiche organizzate in collaborazione con enti pubblici e privati votati alla valorizzazione del territorio celebrerà la ricchezza naturalistica e culturale del Friuli Collinare. Il 14 luglio, poi, focus su “Serpenti e vipere, colpevoli… di innocenza“, mentre il 28 luglio in Riserva si potrà assistere ad “Armonia“, concerto al tramonto. Serali pure gli appuntamenti in calendario per il 2 agosto (una camminata sul “Monte Prat al profumo di fieno“) e per il giorno 9, quando  lontani dalle luminarie della città si potrà cogliere la magia del cielo stellato. Per il 18 agosto è in programma una “Notte da gufi per bambini coraggiosi” (evento consolidato, riproposto in considerazione dell’alto gradimento), mentre il primo settembre si rinnoverà il sempre atteso e partecipatissimo evento “Vivi e liberi di volare“, che prevede – a coronamento di una serie di incontri scientifici con illustri ospiti internazionali – la liberazione di alcuni grifoni e di numerosi altri esemplari di fauna selvatica trattenuti per un periodo in Riserva o nei Centri di recupero a fini di cura e di studio. Il 15 settembre escursione “Verso Piè di Cuar“,  per ammirare gli stavoli nella parte settentrionale del Monte Prat, il 12 ottobre conferenza sul ritorno dalla lontra, il 31 ottobre classico Halloween in Riserva e il 24 dicembre gran finale d’anno con la cinquantesima edizione del Natale subacqueo al lago di Cornino, in collaborazione con l’Asd Friulana Subacquei.

«Le attente osservazioni del personale della Riserva, monitoraggi che si distinguono a livello europeo per modalità organizzative e risultati – dichiara il direttore scientifico del sito protetto, Fulvio Genero -, confermano la presenza di avvoltoi croati, spagnoli e francesi, unitisi da tempo alla colonia locale; altri arrivano invece solo nel periodo estivo, trascorrendo l’inverno in svariate aree dei Balcani».

E proprio in considerazione dell’importanza dell’area che attornia il lago di Cornino il Comune di Forgaria ha scelto la Riserva come sede di uno dei due progetti di servizio civile solidale predisposti per quest’anno. «La scadenza per la domanda di partecipazione alla selezione – informa il vicesindaco con delega alla Riserva Luigino Ingrassi – è il 31 maggio. L’esperienza è rivolta a ragazzi di età compresa fra i 16 e i 18 anni, che saranno coinvolti in attività di accoglienza e informazione turistica, organizzazione di eventi, pulizia dell’ambiente, monitoraggio scientifico e molto altro. Sull’home page del Comune di Forgaria è reperibile il link con tutte le informazioni utili».

apvc-icontalk: 0

Di Redazione 1

https://www.facebook.com/udineselife

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *