Nuovi momenti di approfondimento sui temi emergenti dell’agricoltura, dell’agroalimentare, dell’ambiente e della pesca, caratterizzeranno il percorso di attività di ARGA FVG, l’Associazione regionale della stampa agricola, agroalimentare, ambiente e territorio del Friuli Venezia Giulia per il 2024. È quanto ha evidenziato il presidente regionale ARGA FVG, Carlo Morandini, nella riunione del Direttivo allargato del gruppo di specializzazione del sindacato dei giornalisti (FNSI), in occasione della visita all’Azienda Vigne del Doge, a Passariano di Codroipo (Ud). Nell’occasione, il giovane titolare, Gino Vendrame, presentato dal presidente onorario di ARGA e già vicepresidente dell’Ordine del Giornalisti del FVG, Amos D’Antoni, ha illustrato gli sviluppi dell’attività familiare, mirata a valorizzare e sviluppare le campagne del territorio circostante la Villa Manin. Terreni, come testimonia la presenza a breve distanza dalla dimora dogale dello storico mulino oggi destinato a scopi museali sulle testimonianze del mondo rurale, sui quali originariamente veniva praticata quasi esclusivamente la cerealicoltura. L’area agricola Vendrame è stata riorganizzata in tempi recenti per esaltare le potenzialità dei terreni rispetto alla produzione viticola. Tale processo ha tenuto conto dei metodi di suddivisione dei terreni introdotti a metà del ‘700 e ideati proprio in questi luoghi da Napoleone Buonaparte nel corso della sua presenza nelle terre dei Patriarchi. Proprio qui, ha infatti ricordato Mario Salvalaggio, ricercatore, giornalista, esponente del mondo dell’economia regionale, Napoleone ha sperimentato e applicato per la prima volta la misura del chilometro (km) semplificando l’antica suddivisione topografica precedentemente stabilita in ‘campi’ e ‘are. Il segretario generale dell’UNARGA, l’Unione delle ARGA, Gian Paolo Girelli, ha poi ricordato i programmi dell’Unione nazionale rivolti ai giornalisti specializzati. Tra le attività in programma o in fase progettuale da parte di ARGA FVG nel primo semestre del 2024 un prossimo incontro a Palazzolo dello Stella (Ud) su ‘Europa e mondo agricolo’. Un tema individuato per l’avvio dell’attività del sodalizio per il 2024, divenuto in questi giorni di estrema attualità visti gli sviluppi anche in Italia della protesta degli agricoltori rispetto a decisioni europee che li penalizzano in un contesto già critico. L’iniziativa è in calendario per i primi giorni di febbraio a Isola Augusta della famiglia Bassani. Tra le altre iniziative in preparazione ci sono un evento itinerante su ambiente, alimentazione, salute in collaborazione con ANCI Federsanità, e un progetto per la valorizzazione delle farine antiche per uso alimentare di pregio. 

Mentre il 10 febbraio ritorna a Marina Sant’Andrea di San Giorgio di Nogaro (Ud) il Premio Voce dell’Adriatico. Nei locali del ristorante Stella di mare del Marina sarà infatti consegnato il riconoscimento a personaggi che hanno dato lustro al mare Adriatico e alle realtà che vi si affacciano, con particolare risalto al pianeta mare e alla marineria. Anche quest’anno, ha evidenziato nel concludere Morandini, ARGA FVG conferma e mette a frutto nuovamente la proficua collaborazione con l’Associazione culturale La Riviera friulana, soprattutto per la disponibilità delle location dove vengono sviluppati gli incontri, gli eventi, i corsi di formazione riconosciuti dall’Ordine dei giornalisti, spesso preziosa anche per l’individuazione e il coinvolgimento di relatori ed esperti nei temi di competenza. Viene confermata e rafforzata nel contempo la collaborazione con il Club per l’UNESCO di Udine, guidato dalla presidente Renata Capria D’Aronco, una figura emblematica del mondo della cultura del territorio e riferimento ineludibile per il mondo del volontariato culturale del nordest e non solo; così come con Italia Nostra, tramite la sezione di Udine presieduta da Gabriele Cragnolini, relatore e formatore che come la D’Aronco viene spesso coinvolto come esperto sulle tematiche considerate come la gestione dell’ambiente e del territorio. collaborazione confermata pure con il cineclub Lignano presieduto da Gianfranco Cervesato e con l’Associazione per la Fondazione Giulietta e Romeo in Friuli guidata da Laura Zanelli.       

Marco Morandini

Di Redazione 1

https://www.facebook.com/udineselife

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *