Tradizione, arte e natura-riciclo:  quasi 17.000 i voti espressi dal pubblico di Città Fiera per la Mostra 100 Presepi

Premiate le opere che hanno saputo interpretare con nuovi occhi la natività

Si conferma il successo dell’iniziativa che coinvolge associazioni, scuole e privati 
da tutta la regione: 110 le opere in mostra, 41 i premiati

comunicato stampa

Si sono svolte oggi, sabato 27 febbraio, in una sala gremita a Città Fiera, le premiazioni della Mostra 100 Presepi. Un’edizione che ha avuto un grande riscontro in termini di partecipazione con 110 presepi, la più grande esposizione fra tutti i siti presepiali partecipanti al Giro Presepi FVG 23/24. Significativa anche la partecipazione del pubblico che ha votato nei due mesi di esposizione tra dicembre e gennaio: sono quasi 8.500 i voti espressi dai visitatori che sono arrivati in visita alla mostra e 8.197 i like all’interno della gallery Facebook dedicata che, insieme al giudizio della giuria tecnica, hanno decretato i vincitori dell’edizione 2023/24. La giuria tecnica di questa nuova edizione ha visto la partecipazione di Rossano Cattivello direttore responsabile del settimanale il Friuli, Sara Marcon in rappresentanza di Udine Today e Mons Sandro Piussi, delegato episcopale ai beni culturali dell’Arcidiocesi di Udine. 

Nella giornata di oggi la consegna dei premi per un valore di quasi 4.000 euro in Gift Card Città Fiera, ha dato modo di incontrarsi nel nuovo spazio espositivo al primo piano del centro commerciale. 110 quest’anno le opere artigianali in gara realizzate da scuole, privati e associazioni, tutte curate nei minimi dettagli, hanno confermato ancora una volta il grande impegno di tutti i protagonisti. 25 i premi ricevuti dagli Enti e 6 i vincitori nella categoria privati, 10 le menzioni speciali sono quindi stati 41, i riconoscimenti totali consegnati oggi ai più meritevoli.

Per la sezione privati vincitore della categoria Tradizionale Stefano Russo, con uno scorcio sul mare realizzato interamente in polistirene e schiuma espansa, modellato e dipinto a mano con una riproduzione dell’abbazia di S. Maria di Cerrate a Lecce. Cassandra Edmondo D’Amato, ha ricevuto il primo premio per la categoria Natura e Riciclo e Maurizio Casareale, con un’opera realizzata mediante tecnica della pirografia su pannello di legno lamellare, ha ricevuto il riconoscimento per la categoria Arte d’Autore.

Per la sezione Enti il primo premio nelle rispettive categorie è stato consegnato: Allievi Scuola Intaglio Auser sezione di Pasian di Prato che, per la categoria Tradizionale, hanno realizzato delle sculture presepiali scolpite a mano su un pino cembro. Per la categoria Natura e Riciclo l’Associazione Comunità del Melograno ODV, ha costruito il presepe su un ciocco di legno mobile, appoggiato su una struttura che permette un movimento rotatorio che consente a chi osserva di cogliere le fasi cruciali della nascita di Cristo. Per la categoria Arte d’Autore la Canonica di Villa Santina il gruppo Cresime ha realizzato un presepe con la tecnica del patchwork.

Come ogni anno sono state assegnate anche delle menzioni speciali per categoria per premiare le unicità dei tanti presepi in gara.

Di Redazione 1

https://www.facebook.com/udineselife

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *