Carlotta Borello miglior Under 23 a Pontevedra

 

OSOPPO (UD) – Una vittoria tra gli amatori Fascia 1 con Marco del Missier, la conferma di Alice Papo tra le migliori Under 23 al Giro d’Italia Ciclocross, la piazza d’onore tra le Allieve di Martina Montagner e, in Spagna, due top five dell’azzurra Carlotta Borello.

Sono questi i principali risultati della DP66 Giant Smp, protagonista a Osoppo nella tappa friulana del GIC e con tre atleti impegnati con la nazionale.

La copertina della settimana la merita Alice Papo, che si conferma come a Corridonia tra le migliori U23 del Giro d’Italia chiudendo al quinto posto, subito alle spalle delle Elite. Nella gara di casa, alla friulana sono mancati pochi metri per rientrare addirittura sulle battistrada. Nono posto per la primo anno Lisa Canciani (sesta tra le U23), mentre la junior Gaia Santin ha tagliato il traguardo 22°, settima tra le atlete della sua categoria.

In campo maschile, la prova Open ha visto il primo anno Tommaso Tabotta chiudere 21° assoluto (15° tra gli under), con il debuttante Vittorio Carrer, classe 2003, ventinovesimo e Manuel Casasola costretto al ritiro per un problema meccanico.

Gara in rimonta tra gli junior per Stefano Viezzi, invischiato in una caduta al via ma capace di risalire dal 23° posto alla quinta posizione. Nelle categorie giovanili, partenza sfortunata anche per l’allieva Martina Montagner, capace di raddrizzare la sua prova, chiusa in seconda posizione. Undicesima Camilla Murro, quarta tre le allieve del 1° anno (nella foto di Lisa Paletti). Quinta piazza per l’allievo classe 2008 Gregorio Acquaviva. Con l’esordiente Filippo Simonitto 49° al debutto stagionale.

Prima delle categorie agonistiche, a regalare gioie alla DP66 Giant Smp ci hanno pensato Marco del Missier e Thomas Felice, rispettivamente primo e terzo nella gara degli Amatori Fascia 1.

«I nostri atleti stanno crescendo, e questo è positivo in vista del periodo clou della stagione; nel frattempo stanno centrando risultati che fanno bene al morale», spiega Achille Santin, accompagnatore del team a Osoppo. «Oggi mi sono piaciute le prestazioni di Alice e Stefano; inoltre mi hanno riferito che anche Carlotta sta andando forte in Spagna».

Dal ritiro della nazionale, infatti, arrivano altri due ottimi risultati firmati dalla 20enne piemontese, capace di chiudere sabato al quarto posto il Gran Premio Ciudad de Pontevedra (prova di livello C1 che l’ha vista salire sul podio come migliore Under 23) e, il giorno successivo, confermarsi ai massimi livelli al Ciclocross Internacional Xaxancx, concluso in quinta posizione.

Bilancio in chiaroscuro per lo junior Tommaso Cafueri che, dopo il secondo posto di Pontevedra, nella prova di domenica è stato costretto ad accontentarsi della 12° posizione, penalizzato da un contatto con un avversario. Discorso simile per l’Under 23 Tommaso Bergagna, decimo nella gara del sabato e costretto al ritiro a Marin.

Se lo junior Cafueri rientrerà in Italia per onorare gli impegni scolastici, Carlotta Borello e Tommaso Bergagna continueranno il loro ritiro in Spagna con la nazionale anche la prossima settimana.

 

L’under 23 Tommaso Tabotta

Hits: 6

Di Redazione 1

https://www.facebook.com/udineselife

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi