Mercoledì 29 e giovedì 30 giugno arrivano in scena, in collaborazione fra FESTIL_Festival estivo del Litorale e Teatro Contatto 40, due spettacoli che hanno ricevuto per l’edizione 2021 una Segnalazione Speciale al Premio Scenario, una delle più importanti vetrine del teatro italiano emergente, al quale è dedicato un vero e proprio focus all’interno del percorso condiviso FESTIL / Teatro Contatto 40.

 

Mercoledì 29, ore 21.00 al Teatro S. Giorgio, va in scena “Still Alive”, scritto e diretto Caterina Marino, anche in scena accanto a Lorenzo Bruno, uno spettacolo che affronta il tema della depressione e l’impossibilità di agire che caratterizza il nostro tempo: «Non saprei dire quando è iniziato. Semplicemente, a un certo punto non sono più riuscita a immaginare il futuro […]. – scrive l’autrice, regista e interprete – Questa per me è la manifestazione concreta della depressione. L’impossibilità di pensarmi in un luogo o in uno spazio». “Still Alive” è una composizione che sa di “still life”, una natura morta che si lascia osservare, inerme nella sua impossibilità, vuole in qualche modo affermare che la naturale predisposizione alla malinconia possiede radici ben salde nel tessuto capitalista del nostro secolo, incastrata nella generazione dei ‘meme’, del ‘black humor’, dell’ironia feroce che si fa salvifica. “Still Alive” riflette tutto ciò, esplorando le varie fasi attraversate dal corpo depresso, quello stadio al confine tra il rifiuto e l’accettazione di una condizione personale, che diventa soprattutto umana. Aiuto regia Marco Fasciana, video creator Lorenzo Bruno, basso acustico, voce Mario Rivera, sound designer Luca Gaudenzi.

Athena Città della Psicologia, presso la sua sede in via Giuseppe Tullio 13 martedì 28 giugno, per il ciclo di incontri “Indagare il tempo – Teatro e sociale in dialogo con il presente”, terrà un approfondimento sulle tematiche dello spettacolo: interverranno l’autrice e protagonista Caterina Marino e la Dott.ssa Maria Rita Eramo, psicoterapeuta e presidente di Athena Città della Psicologia. Ingresso libero fino ad esaurimento posti

 

 

Giovedì 30 giugno si torna ancora al Teatro S. Giorgio, dove alle 21.15 salirà sul palcoscenico il Collettivo Baladam B-side conSurrealismo capitalista, un altro spettacolo che, con un taglio completamente differente, ruota attorno al tema degli effetti del capitalismo per sondarne i suoi lati più paradossali e ironici. Camilla Violante Scheller, Giacomo Tamburini, Pierre Campagnoli, mescolando diversi livelli di comicità e diretti da Pierre Campagnoli, che firma anche la drammaturgia, mettono in scena un compendio di derive della società odierna, utilizzando il Capitale come correlativo oggettivo di una condizione umana sempre più superficiale e rarefatta: «Viene in particolare preso in esame – scrive Pierre Campagnoli – l’innestarsi di meccaniche neoliberiste in ambiti idealmente refrattari al culto del profitto. In scena: due attori e un’attrice, che fanno e dicono cose, in onore del grande Dio del Capitale».

Hits: 4

Di Redazione 1

https://www.facebook.com/udineselife

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi