Pordenone Alessandria
Udine Sala Ajace
Pietro Fontanini, l’architetto Giorgia Musina della Soprintendenza ai Beni Culturali, il presidente dell’ARLeF Eros Cisilino, l’architetto Enrico Franzolini, il geometra Luigi Toller e Roberto Tirelli

Pordenone Alessandria

Udine Sala Ajace
Pietro Fontanini, l’architetto Giorgia Musina della Soprintendenza ai Beni Culturali, il presidente dell’ARLeF Eros Cisilino, l’architetto Enrico Franzolini, il geometra Luigi Toller e Roberto Tirelli
Pietro Fontanini, l'architetto Giorgia Musina della Soprintendenza ai Beni Culturali, il presidente dell’ARLeF Eros Cisilino, l’architetto Enrico Franzolini, il geometra Luigi Toller e Roberto Tirelli
Pietro Fontanini, l’architetto Giorgia Musina della Soprintendenza ai Beni Culturali, il presidente dell’ARLeF Eros Cisilino, l’architetto Enrico Franzolini, il geometra Luigi Toller e Roberto Tirelli

Udine – La conferenza in sala Ajace ha visto la partecipazione di molta gente interessata alla storia del Palazzo più in vista della città di Udine. la comissione di esperti  oltre aver ripercorso la storia di palazzo Dorta dalle origine del 1300 fino ad i giorni nostri, aver narrato delle famiglie che nei secoli che hanno abitato,  hanno presentato il libro “Palazzo Dorta. Luogo nobilissimo in Udine” dedicato alla storia del Palazzo e alle famiglie che nei secoli lo hanno abitato.

Presenti alla cerimonia il sindaco Pietro Fontanini, l’architetto Giorgia Musina della Soprintendenza ai Beni Culturali, il presidente dell’ARLeF Eros Cisilino, l’architetto Enrico Franzolini, il geometra Luigi Toller e Roberto Tirelli.Pordenone Alessandria Pordenone Alessandria

Restaurato nel rispetto delle radici culturali della città di Udine e del Friuli, Palazzo Dorta si articola in altezza su quattro piani ed otto livelli ed è dotato dei servizi più moderni, come il garage privato nei due livelli inferiori e una moderna area fitness. Nell’area di ingresso sono invece posizionate le teche contenenti reperti archeologici risalenti a diverse epoche storiche, venuti alla luce proprio durante i lavori di restauro.

I lavori di restauro conservativo dell’edificio, realizzati su iniziativa dell’imprenditore Alessandro Salvatelli, ha  portato alla realizzazione di 6 unità immobiliari di pregio (cinque unità sono abitative e una uso ufficio), proposte in locazione in un contesto in grado di coniugare il fascino del passato al comfort delle più moderne tecnologie dell’abitare.

Di Redazione 1

https://www.facebook.com/udineselife

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi