Dell’anima e dell’arte

Cari amici, da oggi, con appuntamento a cadenza settimanale, vi parlerò dell’affascinante mondo artistico e lo farò da una angolazione diversa dal solito, mostrandovi un nuovo modo di raccontare l’arte, accompagnandovi nella analisi di  ogni opera per svelarne l’anima, il modo unico di raccontare l’attimo, di trasmettere sensazioni e condurci a riflessioni e deduzioni inconsuete, quelle sensazioni che la vita di tutti i giorni ci nega, non permettendoci di astrarci dal quotidiano, dal “solito”.

“Dell’anima e dell’arte”, il titolo che costituisce i filo conduttore di questa rubrica, vi condurrà in un viaggio esplorativo che, attraverso l’analisi dell’opera d’arte, si insinuerà nelle pieghe della psiche, vagliandone gli atteggiamenti, definendone i modi e gli articolati processi che avvengono all’interno di essa e si riflettono , di conseguenza, nei comportamenti esteriori dell’individuo. 

La rubrica prenderà spunto da quelle opere che sono sempre una espressione della società e dell’uomo vista attraverso gli occhi dell’artista, e da quel punto di partenza esplorerà i conflitti universali e senza tempo che hanno caratterizzato e caratterizzano l’umanità e la società, oggi come in ogni tempo. Gli amori, i traumi, i disagi, i confitti antropologici e sociologici che accompagnano da sempre l’essere umano e che sono rappresentati e “fotografati” dagli artisti di qualsiasi periodo, passato o presente, saranno l’incipit da cui partire per comprendere meglio le problematiche dell’uomo e della società nella quale vive, al fine di fornire al lettore uno sguardo nuovo al mondo che lo circonda ed al proprio mondo interiore.

Lara Franciosi

Curatrice artistica