IL PICCOLO OPERA FESTIVAL SI CHIUDE CON IL GALA PUCCINI

IL PICCOLO OPERA FESTIVAL SI CHIUDE CON IL GALA PUCCINI

COME DA TRADIZIONE ALLA SERATA SEGUIRÀ LA CONSEGNA DEL “PREMIO CASANOVA”, MESSO A DISPOSIZIONE DALL’ASSOCIAZIONE AMICI DI CASANOVA.

QUEST’ANNO IL PREMIO SARÀ ASSEGNATO ALLO SCRITTORE ALESSANDRO MARZO MAGNO

Domenica 7 luglio, ore 21.00 al Teatro di Verzura del Castello di Spessa, Capriva del Friuli (GO) 

Domenica 7 luglio, in occasione del “Gala Puccini”, serata di gala sulle note delle più famose arie del compositore toscano – in omaggio ai cent’anni dalla sua scomparsa – in programma al Piccolo Opera Festival nell’incantevole scenario del Teatro di Verzura del Castello di Spessa, l’Associazione Amici di Casanova ha l’onore di consegnare il Premio Giacomo Casanova – Castello di Spessa al giornalista e scrittore Alessandro Marzo Magno.

Il Teatro di Verzura del Castello di Spessa, magnifica location per spettacoli e concerti en plen air, adagiata sulla collina e rivolta verso il suggestivo panorama del Collio, ospita, nella serata di domenica 7 luglio, l’evento in calendario al Piccolo Opera Festival “Gala Puccini”, un gala con arie e duetti tratti dalle più celebri opere del compositore lucchese, per celebrare il centenario della sua scomparsa. Il concerto, realizzato con la prestigiosa collaborazione della Scuola dell’Opera del Teatro Comunale di Bologna, vedrà alternarsi sul palco le solisteSara Cortolezzis (soprano), Hiroko Morita (soprano) e Laura Stella (soprano), accompagnate al pianoforte dal maestro Amedeo Salvato. La serata di gala inaugura, inoltre, la collaborazione con Verona Accademia per l’Opera: le tre soliste sul palcoscenico indosseranno, infatti, icostumi ideati e realizzati per l’occasione dalle studentesse del Corso Biennale per Costumista, con il coordinamento delle due docenti Lorenza Chiarini e Daniela Corso. Gli abiti, ispirati alle atmosfere Art Deco degli anni Venti del Novecento, ultimo periodo di vita di Puccini, e alle creazioni del couturier francese Paul Poiret, nelle quali sono frequenti i rimandi alle culture orientali tanto care allo stesso Puccini, sono stati  realizzati artigianalmente con l’utilizzo di materiali pregiati e dal forte impatto scenico.

Dopo le magnifiche arie pucciniane si svolgerà l’attesissima cerimonia di consegna del Premio Giacomo Casanova – Castello di Spessa, promosso dall’Associazione Amici di Casanova. Il riconoscimento sarà conferito ad Alessandro Marzo Magno, giornalista e scrittore, che proprio alla figura di Casanova ha recentemente dedicato una biografia, edita da Laterza (2023). A condurre la serata saranno i giornalisti Stefano Cosma e Gian Paolo Polesini.

L’ASSOCIAZIONE AMICI DI CASANOVA E IL PREMIO GIACOMO CASANOVA – CASTELLO DI SPESSA 

Il Castello di Spessa è profondamente legato alla figura di Giacomo Casanova, intellettuale eclettico e rappresentante illustre del panorama culturale del diciottesimo secolo, che nel 1773 fu ospite per un periodo all’interno del Castello. Al suo soggiorno fra le splendide colline del Collio Goriziano Casanova dedicò varie pagine della Storia della mia vita, la celebre raccolta delle sue memorie, dove elogiò le bellezze del paesaggio e i pregi del “vino eccellente” prodotto dal Castello. 

A partire dal 2003, l’Associazione culturale Amici di Casanova conferisce annualmente il Premio Giacomo Casanova – Castello di Spessa, destinato agli autori che ispirano la propria opera ai valori della libertà, della tolleranza e dell’apertura alle altre culture. Negli anni, il premio è stato assegnato a personalità di spicco del mondo della cultura, dell’arte e dello spettacolo, quali, tra gli altri, la cantante Daniela Barcellona, l’attore Giuseppe Battiston, il saggista Mario Luzzato Fegiz, il critico Quirino Principe, il divulgatore Andrea Segrè, l’intellettuale Giorgio Pressburger, l’attrice Sonia Bergamasco. 

Quest’anno, l’Associazione Amici di Casanova ha l’onore di attribuire il prestigioso riconoscimento al giornalista e scrittore Alessandro Marzo Magno, nome autorevole del panorama culturale nazionale, molto apprezzato anche nel Nord-Est, dove risiedono le sue radici. Oltre che un omaggio alla sua carriera, il Premio intende onorare la profonda sensibilità dell’autore verso la storia e la cultura del nostro Paese e il suo impegno per la divulgazione, in particolare alla luce delle sue pubblicazioni “Casanova” (Laterza, 2023) e “Con stile – Come l’Italia ha vestito (e svestito) il mondo” (Garzanti, 2016). La cerimonia di consegna del premio, presentata da Stefano Cosma e Gian Paolo Polesini – che condurranno  l’intera serata – sarà quindi un momento ideale per celebrare, immersi in un luogo magico, ricco di fascino e di suggestione, storia, cultura ed eccellenze made in Italy.

apvc-icontalk: 0
https://www.facebook.com/udineselife

Comments

No comments yet. Why don’t you start the discussion?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *