Il Var annulla nel primo tempo un eurogol dell’Empoli, con Guida a concedere a tempo scaduto nella ripresa un rigore salvifico ai bianconeri. Salvezza rinviata, domenica prossima sfida decisiva a Frosinone.

UDINESE – EMPOLI     1 – 1

UDINESE (3-4-2-1): Okoye; Perez, Bijol, Kristensen; Ehizibue (st 10’ Davis), Walace (st 41’Zarraga), Payero, Kamara (st 41’ Ferreira); Samardzic, Success (pt 7’ Brenner, st 10’ Davis); Lucca. Allenatore: Cannavaro

EMPOLI (3-4-2-1): Caprile; Bereszynski (st 14’ Walukievicz), Ismajli, Luperto; Gyasi, Bastoni (st 14’ Fazzini), Grassi (st 35’ Marin), Maleh;Pezzella, Cancellieri (st 35’ Cambiaghi); Cerri (pt 30’ Nyang). Allenatore: Nicola

ARBITRO: Guida di Torre Annunziata

RETI: st 45’ Nyang (rigore), 50’ Samardzic (rigore)

NOTE: Angoli: 6-6. Ammoniti: Grassi, Perez, Bastoni, Ismajli, Gyasi. Espulso Bastoni dalla panchina Marin. Recupero 5’ e 5’. Spettatori: 24mila. 

UDINE – Doveva vincere per raggiungere la salvezza matematica, l’Udinese, invece ancora una volta l’ultimo minuto le è stato fatale, con il rigore di Nyang, concesso per fallo di Samardzic su Marin, a rendere in quel momento sempre più concreto lo spettro della B.

Ma il Dio del calcio salva di nuovo i bianconeri, con Guida, dopo infinita consultazione al Var, a concedere stavolta il rigore ai bianconeri, con nella mischia una trattenuta di un empolese a un bianconero a costare cara alla formazione di Nicola.

Pretendere di assistere a un incontro piacevole fra due squadre con l’acqua alla gola era sicuramente troppo ma la noia ha addirittura preso il sopravvento in un primo tempo spezzettato, con sul fronte bianconero Success costretto ben presto da un infortunio alla sostituzione con un evanescente Brenner e Samardzic svagato, con Lucca fagocitato dalle spire difensive empolesi.

E l’Udinese l’ha scampata bella al 38’, quando Guida, dopo lunga consultazione al Var, ha annullava un eurogol di Maleh, che dal limite con un tiro dal limite infilava Okoye sotto la traversa.

Fallo di  Nyang in mischia e nulla di fatto, mentre al 25’ la formazione di Cannavaro aveva effettuato l’unico tiro in porta con Walace, alzato da Caprile in angolo.

In generale bianconeri frenetici alla ricerca della vittoria salvifica e Empoli chiuso ma non troppo, con buone aperture sulle fasce in ripartenza anche se non finalizzate in fase conclusiva.

Trend che non cambia in avvio di ripresa, con l’Empoli a scambiare ordinatamente e l’Udinese incapace di imbastire una manovra lineare ed efficace.

Al 10’ Cannavaro immette Davis per l’improduttivo Brenner, e al 12’ la nuova punta mette fuori di testa un centro di Lucca dalla destra.

Il gioco con il passare dei minuti si fa sempre più confuso, in parallelo all’ansia di entrambe di portare a casa un risultato positivo. 

L’Udinese di idee ne ha poche e ben confuse e l’Empoli non corre pericoli, andando anzi in vantaggio al 45’ con un rigore di Nyang, concesso da Guida per fallo in area di Samardzic su Marin.

Poi nuova infinita consultazione al Var della coppia Guida – Irrati  e rigore che salva l’Udinese dalla sconfitta, e al fischio finale selva di cartellini rossi sventolati agli empolesi inferociti.

Salvezza dell’Udinese comunque rinviata all’ultima di campionato, domenica a Frosinone. Ma la curva bianconera è comunque festante, un nuovo pareggio è meglio di niente.

Edi Fabris

apvc-icontalk: 0

Di Redazione 1

https://www.facebook.com/udineselife

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *