Abbattuti 7 ippocastani in piazza Primo Maggio. Erano a rischio cadutaAbbattuti 7 ippocastani in piazza Primo Maggio. Erano a rischio caduta

Nella mattinata di martedì 20 febbraio gli addetti comunali del Verde pubblico hanno iniziato le procedure di abbattimento del filare esterno di alberi posizionato sul lato nord-est di Piazza Primo Maggio. L’intervento proseguirà anche nella giornata di mercoledì e ad essere rimossi saranno in tutto 7 alberi.

Dopo il crollo di un ippocastano appartenente allo stesso gruppo di piante nel perimetro esterno di Giardin grande (lato Liceo Stellini), dello scorso 4 dicembre, l’Amministrazione aveva dato incarico di eseguire approfondite analisi strumentali della salute degli esemplari adiacenti.

Gli esami effettuati sugli ippocastani e le minuziose prove di trazione, con appositi strumenti come elastometri e inclinometri, hanno fatto emergere il pessimo stato di salute della loro struttura, irrimediabilmente compromessa dalla proliferazione di un fungo e dai danneggiamenti alle radici causati negli anni dagli interventi e dagli scavi sulla pavimentazione circostante. Si tratta quindi di un abbattimento necessario e urgente per garantire la sicurezza di un sito come piazza Primo Maggio che negli orari di punta è uno dei più trafficati e frequentati della città.

“Per la prima volta dopo diversi anni la salute del verde pubblico rappresenta una priorità per la città di Udine. In questi mesi di fermo vegetativo stiamo eseguendo degli interventi fondamentali per la salute del patrimonio arboricolo del nostro territorio comunale e tra questi interventi ci sono anche degli abbattimenti di alberi morti o irrimediabilmente compromessi”, ha voluto spiegare l’Assessore al Verde pubblico Ivano Marchiol. “La nostra priorità è la sicurezza dei cittadini e l’incremento della qualità del verde: gli esami che abbiamo effettuato hanno evidenziato come gli esemplari di piazza Primo Maggio fossero di fatto a rischio caduta, a causa soprattutto di una generale incuria negli anni e decenni passati, quando era considerato un mero ornamento e non una infrastruttura urbana che necessita di costante manutenzione. Per questo stiamo provvedendo, oltre alle 1100 nuove piantumazioni, anche al censimento degli alberi presenti nei parchi, nelle aree verdi e ai lati delle strade della nostra città”, aggiunge l’Assessore. “Un grande lavoro per il quale tengo a ringraziare particolarmente gli operatori del verde comunale, e che ci vede impegnati con importanti investimenti per i prossimi anni”.

apvc-icontalk: 0

Di Redazione 1

https://www.facebook.com/udineselife

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *