Un incontro inaspettato, un viaggio emozionante che sancisce l’inizio di una lunga e preziosa amicizia tra un bimbo speciale, Jack, nato in una piccola località collinare del Friuli, e un peluche fuori dal comune, Bee, un’apina da lungo tempo abbandonata in una bottega di Birmingham, in Inghilterra. È questa la vicenda raccontata nelle pagine di “La storie vere di Jack e Bee”, il volume per bambini in lingua friulana edito da Cartostampa Chiandetti in collaborazione con ARLeF – Agenzia regionale per la lingua friulana. Scritto da Alessandra Guadagnin, narra una storia di un’amicizia speciale per ricordare quanto sia importante credere in sé stessi e nei propri sogni. “L’avignî al è di cui che al crôt ae bielece dai siei siums”, ci ricorda la citazione iniziale del libro.

Sabato 13 gennaio, alle 16.30, presso la sezione “Moderna” della Biblioteca Civica “Vincenzo Joppi” di Udine (riva Bartolini, 5), grazie alla collaborazione tra ARLeF, Comune di Udine e Chiandetti, il testo sarà proposto ai piccoli lettori (età 4 – 9 anni). Alla lettura animata del volume, che sarà omaggiato ai bimbi presenti, seguirà un laboratorio creativo con l’ape Bee. Invitando tutti a partecipare, l’autrice, che sarà presente all’incontro, ha voluto sottolineare: «Ritengo fondamentale spiegare ai bambini quanto sia importante saper vedere ciò che di bello ci sia in noi e negli altri. Ognuno porta dentro di sé una ricca valigetta di talenti, bisogna solo aprirla, guardarci dentro e usare i propri strumenti per far emergere le proprie forze. Pertanto, voglio invitare i piccoli, ma anche coloro che li educano, a scoprire i propri punti di forza, accettarli, amarli e nutrirli, così come si fa con una pianta per vederla crescere sana e forte (e felice!)».

Di Redazione 1

https://www.facebook.com/udineselife

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *