Allestimento speciale in città con luci e atmosfere nordiche in ogni quartiere.
Per la prima volta il natale arriva anche in Piazza Primo Maggio con una pista di pattinaggio a forma di cuore. In Piazza Matteotti la Casetta di Babbo Natale

Oltre duecento eventi per tutti, in particolare giovani e famiglie. La Pimpa visita i quartieri della città e torna il Gran Galà della Magia

Al Teatrone arriva il 23 dicembre il Circo all’Incirca con la Abbey Town Jazz Orchestra

Oltre duecento eventi in due mesi di calendario, numerose occasioni per scoprire le bellezze della città sotto le feste e un’offerta mai così ricca per famiglie e bambini, in una città dove si respira in ogni via lo spirito del Natale.

E’ questa la sintesi del ricco programma di iniziative culturali e di intrattenimento che oggi l’Amministrazione comunale di Udine ha voluto presentare nel corso di una conferenza stampa, alla quale hanno partecipato il vicesindaco Alessandro Venanzi e l’assessore all’Istruzione e Cultura Federico Pirone.

Una collaborazione che ha portato ad un risultato inedito per la città che potrà vivere un clima di festa a partire dagli ultimi giorni di novembre fino a tutto gennaio, grazie ad una serie di iniziative capaci di coinvolgere in primis le famiglie e i giovani. Il programma è stato allestito grazie alla collaborazione con numerose associazioni di categoria e al contributo di decine di sodalizi culturali. Fra le assolute novità l’allestimento dei quartieri e delle luminarie, che per la prima volta coinvolgerà Piazza Primo Maggio con l’installazione di una pista di pattinaggio su ghiaccio fra le più grandi in Italia, dotata di uno speciale percorso a forma di cuore

Ulteriori novità arrivano dalla ricca programmazione culturale: il 23 dicembre le famiglie avranno la possibilità, gratuita di partecipare ad un evento di circo-spettacolo a tema natalizio al Teatrone, protagonisti i performers del Circo All’Incirca insieme alla Abbey Town Jazz Orchestra. Ma fra i tanti appuntamenti dedicati ai quartieri ci sarà anche la visita della Pimpa, i laboratori e le letture nelle biblioteche, il Ludobus in Piazza Matteotti e il ritorno dello Spettacolo di Magia al Palamostre.

Sottolinea il vicesindaco Alessandro Venanzi: “Il Natale di quest’anno sarà un Natale di assoluta novità per Udine, le sue cittadine e i suoi cittadini. Non solo per il numero e l’importanza delle iniziative che abbiamo promosso e realizzato come amministrazione, dalla pista di ghiaccio agli allestimenti mai così rilevanti nella nostra città, ma soprattutto per un metodo di lavoro che abbiamo adottato fin dal primo giorno e in occasione delle festività natalizie e di fine anno trova ancora una volta compimento. Il programma infatti è frutto di una vera collaborazione tra il Comune di Udine e il tessuto sociale ed economico, che abbiamo voluto coinvolgere attivamente nella cura e nella preparazione della nostra città al Natale”.

Un’atmosfera, quella natalizia, che riguarderà tutta la città: “Abbiamo coinvolto per la prima volta i quartieri in maniera diffusa, non solo con l’abbellimento luminoso delle vie e delle piazze, ma anche nella realizzazione di un allestimento natalizio a tutto tondo e del tutto inedito. I numeri parlano da sé, ma quel che realmente conta del Natale udinese è che associazioni, comitati, cittadini e cittadine potranno dire di aver preso parte attiva alla realizzazione della magnifica cornice che abbraccerà la città, in un’atmosfera di condivisione e partecipazione che sì sono i valori fondanti del Natale, ma sono anche gli strumenti migliori per rendere Udine una città finalmente attrattiva e favorire il suo sviluppo sociale ed economico”.

 “La proposta allestita interessa tutte le età e coinvolgerà tutti i quartieri” spiega l’Assessore alla Cultura e Istruzione Federico Pirone. “Voglio ringraziare tutte le associazioni culturali senza le quali l’offerta sarebbe indubbiamente più limitata. Abbiamo rinsaldato i rapporti, consolidando un legame tra associazioni e amministrazione. In questo momento atteso dell’anno vogliamo mettere l’accento sul valore sociale della cultura, capace di aggregare e valorizzare una comunità. Per questo oltre all’intrattenimento vogliamo dare un segnale con tanti appuntamenti di crescita per le persone di tutte le età” 

LUMINARIE E ALBERI DI NATALE

Le vie e le piazze del centro storico saranno allestite con un’illuminazione che prevede molte innovazioni rispetto al passato. Da quest’anno, oltre alle consuete luci che contorneranno le vie storiche, la Loggia del Lionello, Palazzo D’Aronco, Piazza Matteotti, il Castello e la Stazione saranno illuminate da moderne proiezioni natalizie, che non solo riscalderanno l’atmosfera nel corso di tutto il periodo dell’Avvento, ma faranno in modo che a risaltare siano le linee architettoniche dei palazzi che riempiono le zone di maggior aggregazione della città. 

La tradizionale cerimonia di accensione delle luci di Natale è prevista per mercoledì 29 novembre alle 17.30, a partire da piazza Libertà, dove troverà spazio una novità assoluta. Di fronte alla Loggia del Lionello saranno installate infatti stelle luminose, posizionate in sequenza l’una dietro l’altra, che andranno a creare un suggestivo effetto tunnel. Una struttura alta diversi metri che regalerà alla piazza e a tutto il centro storico un’atmosfera natalizia unica, oltre che essere il perfetto sfondo “instagrammabile” per immortalare i momenti più allegri di questo Natale.

Inoltre, il Comune è all’opera per collocare ben tredici alberi di Natale, un numero decisamente cospicuo, che abbelliranno non solo il centro cittadino ma anche i vari quartieri. I primi quattro, i principali come dimensioni, sono stati donati dalla comunità di Sappada e si trovano in via Lionello, in Piazza Duomo, in Piazza della Repubblica e, per la prima volta, al Parco Moretti. Tutti hanno una dimensione che va dai 10 ai 16 metri. Gli altri abeti, donati dal Comune ai borghi, saranno posizionati nelle altre zone della città e in particolare in Piazzetta San Cristoforo, in via Grazzano nei pressi del Museo Etnografico, a Sant’Osvaldo e San Paolo vicino alle due Chiese, nei pressi del Tempio Ossario, in Viale Venezia sempre vicino alla Chiesa di San Giuseppe, in zona Laipacco e a San Rocco, in piazza ai Rizzi.

Quartieri che saranno ampiamente coinvolti, con le strade e le piazze delle diverse zone della città inserite in una grande cornice di allestimenti ed eventi. 

PISTA DI GHIACCIO

Nella magnifica cornice di Giardin grande, la città di Udine ospiterà dal 2 dicembre una delle piste di ghiaccio più grandi d’Italia. Udine Ice Park sarà un inedito villaggio del Natale nel pieno centro storico della città, con 1.200 metri quadrati di superficie ghiacciata dove cittadine e cittadini, visitatrici e visitatori avranno la possibilità di pattinare e godersi la magnifica atmosfera natalizia del centro storico del capoluogo del Friuli. L’allestimento della pista di ghiaccio con musica e illuminazione, in aggiunta alle casette di legno dove è prevista la vendita di dolci e bevande tipici del periodo natalizio, daranno la possibilità di trascorrere delle ore in serenità pattinando circondati da un’allegra e accogliente atmosfera natalizia. Ulteriore chicca e novità assoluta in Italia sarà l’ampio percorso a forma di cuore, tratto originale che renderà unica la pista udinese. In più per i più piccoli sarà allestita una giostra a tema “Slitta di Babbo Natale”.

La pista sarà inaugurata il 2 dicembre e animerà Giardin Grande almeno fino al 7 gennaio 2024. Sarà aperta tutti i pomeriggi dalle 14 alle 20, ma durante le giornate festive e nel periodo delle vacanze scolastiche sarà possibile pattinare già dalle 10.30 del mattino, sempre fino alle 20. In più nelle serate di venerdì e sabato, nonché del 1° gennaio 2024, la chiusura verrà posticipata ulteriormente a notte inoltrata.

 CASETTA DI BABBO NATALE, MERCATINI E MUSICA

Dall’8 dicembre al 24 dicembre, nei fine settimana, in piazza Matteotti sarà allestita per i più piccoli la casetta di Babbo Natale. Uno spazio dedicato, con giochi e laboratori grazie ai quali bambine e bambini potranno giocare e divertirsi in attività a tema natalizio. Il 23 dicembre alle 17 prenderà vita il Presepe vivente a cura del Centro Culturale Il Villaggio.

Nello stesso periodo, un totale di 9 cori gospel si occuperà di creare la giusta atmosfera cantando alcune delle canzoni più amate e ascoltate della tradizione natalizia internazionale lungo le vie e nelle piazze del centro storico. Non solo, negli stessi luoghi musica protagonista anche grazie ai cori delle scuole secondarie di primo e secondo grado che porteranno i migliori pezzi del proprio repertorio. Infine in via Mercatovecchio ospiterà il tradizionale mercatino di Natale tra il 14 e il 17 dicembre, a cura del Consorzio ambulanti FVG, un’altra occasione di acquisti natalizi tra le vie del centro. Il 23 dicembre spettacolare pattinata dei Babbi Natale per le vie del centro, con la distribuzione di caramelle a cura di ASD Roller Evolution. 

MOSTRE E VISITE GUIDATE

Il Natale in città vedrà in potenziamento dell’offerta culturale e la possibilità di visitare le mostre allestite in maniera dedicata, con percorsi guidati per gli adulti e laboratori creativi per i più piccoli. Le esposizioni principali: “Gino Valle, la professione come sperimentazione continua”, “Dietro le Quinte del Museo friulano di Storia Naturale”, “Pittori del Settecento tra Venezia e Impero”,Sclavanie” e “Trasformazioni 1856-2022, luoghi e persone nella fotografia artistica”, saranno aperte alle visite con una serie di appuntamenti guidati. Tre gli appuntamenti per approfondire la storia del Risorgimento in Friuli, in Castello. Al Museo Friulano di Storia Naturale invece sarà possibile approfittare di sei visite guidate alla Mostra “Dietro le Quinte”. Quattro i laboratori per bambini ai Musei denominate “Vacanze al Museo” con laboratori didattici per i bimbi delle elementari in vari ambienti della città. Al Museo Etnografico sono previsti invece laboratori e incontri con artisti, per racconti, musica e tradizioni a cura della Compagnia dei Riservati e spettacoli con Associazione Emet

SPAZIO ALLA RIFLESSIONE 

In tutte le biblioteche di quartiere gli amanti delle storie e delle narrazioni potranno ascoltare Angelo Floramo, che durante i numerosi eventi organizzati da Bottega Errante proporrà narrazioni e suggestioni sulla tradizione di Natale. Ancora momenti di approfondimento e cultura con gli eventi proposti dalla Filologica Friulana denominati “Nadal in Filologjiche”, fra queste le note di Lino Straulino in onore di Tita Marzuttini.

Il cantautore Edoardo De Angelis sarà uno dei protagonisti del progetto “Anche le Statue Parlano” a cura di CulturArti, nei Musei Archeologico, Etnografico e Casa Cavazzini.  Le “Voci del Rinascimento Friulano” saranno invece messe in scena dalla Nico Pepe. Ancora teatro al Palamostre con lo spettacolo “A piedi sul bordo del mondo”. Spettacolo sociale sempre al Palamostre anche con una piece dedicata ai NEET, dal titolo “Il Mostro”. 

Il tema purtroppo attuale di “Guerra e Pace impossibile..” sarà al centro di una tavola rotonda all’Auditorium delle Grazie. Fra le tante iniziative spettacoli anche a Cas’Aupa, workshop di tecnica presepistica alle Grazie, teatro misterioso nei “Gialli di Natale” e teatro diffuso al parco Martiri delle Foibe con il Circolo ARCI MissKappa.

GIOCHI E LETTURE

Ludoteca e Ludobus saranno più che mai attivi per coinvolgere i bimbi durante il periodo natalizio. Diverse le aperture straordinarie in Ludoteca previste a dicembre e durante le Vacanze di Natale per ospitare piccoli e grandi con una serie di giochi speciali dedicati all’atmosfera natalizia. In più sempre in Ludoteca sono previsti dei laboratori sensoriali per piccoli fino a 36 mesi e laboratori creativi per i bimbi tra 5 e 12 anni.

Il Ludobus porterà il gioco all’aria aperta anche in Piazza Matteotti e a Paderno durante i weekend di dicembre. 

36 invece gli incontri di Letture, laboratori e Dialoghi nelle biblioteche di quartiere e nella Sezione Ragazzi di Riva Bartolini. L’Ora delle Storie sarà dedicata per fasce d’età a tutti i bimbi, così come il laboratorio Libri a Mano e gli appuntamenti ludici Incontriamoci in Biblioteca. I Dialoghi invece saranno destinati alla presentazione di nuovi libri e saranno ospitati dalla Sezione Moderna.

Di nuovo attive anche le Biblioteche di quartiere con una serie di incontri chiamati “THE SMART PLAY, La mossa giusta”. Per tutto il mese di dicembre durante la settimana apriranno le porte a tutte le età di giocatori. I partecipanti, dai 6 ai 99 anni, durante il pomeriggio potranno cimentarsi con giochi e letture natalizie. 

Ritorna inoltre, per la gioia dei bambini, dopo qualche anno di assenza, anche il Gran Galà della Magia al Teatro Palamostre, il 29 di dicembre

Sempre nell’offerta dedicata ai bimbi compare anche il Primo Concerto di Natale dell’Orchestra di Fiati del Verdi. 

A NATALE CON PIMPA MAGICA

La cagnolina più famosa d’Italia sarà la protagonista a pallini rossi di spettacoli, incontri e laboratori con letture inclusive per bambini e famiglie, grazie alla collaborazione con Fondazione Radio Magica Onlus. Anche in questo caso saranno coinvolti i quartieri con la Pimpa che farà la sua visita anche a Paderno, San Gottardo, Cussignacco e Sant’Osvaldo. Il Maestro Altan sarà ospite al Cinema Visionario il 13 dicembre, con un seminario formativo prima e uno spettacolo aperto alle famiglie poi. 

IL CINEMA INCLUSIVO

Per la prima volta in città si terrà il festival del cinema inclusivo, INCinema, una iniziativa nazionale che viene sostenuta anche dall’amministrazione cittadina. Il programma vede la proiezione di dieci corto e lungometraggi, al Cinema Visionario, accessibili alle persone con disabilità sensoriali. 

L’accessibilità alla cultura deve essere garantita a tutti, su basi di equità, indipendentemente dalle capacità sensoriali di ognuno. Lo scopo di INCinema è di permettere a tutti di vivere l’esperienza unica della partecipazione a un festival cinematografico, e allo stesso tempo di contribuire alla promozione di una cultura dell’accessibilità e dell’inclusione.

NATALE IN MUSICA

I concerti previsti dal ricco calendario andranno incontro a molte esigenze: il clou si terrà il 22 dicembre nella Cattedrale, con la Banda della Polizia di Stato che allieterà il tradizionale concerto di Natale della Città.

Gli appassionati di musica classica troveranno soddisfazione ascoltando i concerti di  “Note D’Organi in città” a cura dell’Accademia Organistica Udinese e con gli spettacoli allestiti dall’Associazione Amici della Musica, di scena al Palamostre e alla Torre Santa Maria. Concerto di musica inclusiva anche con l’orchestra della Scuola di Musica Ritmea: 50 musicisti con e senza disabilità in scena all’Auditorium Zanon. L’orchestra sinfonica FVG Orchestra si esibirà invece al Palamostre il 20 dicembre per “A Symphonic Gospel Christmas”.

L’Associazione Emet propone tre eventi fra cui anche il “Walt Christmas & Merry Disney”, concerto spettacolo al Palamostre il 21 dicembre e lo spettacolo “Cur di nef” al Teatro San Giorgio il 23 dicembre.  

Tradizionali anche gli appuntamenti con i cori gospel che allieteranno in diverse occasioni la città. In centro e nei teatri ci saranno i NuVoices Projects diretti da Rudi Fantin oltre che diversi cori giovanili e scolastici in Loggia del Lionello. I Pueri Cantores saranno protagonisti di un concerto di Natale in Duomo mentre nel Quartiere Aurora spazio ai canti itineranti con il coro Musica Mia di Udin’Nova. In Baldasseria show San Pio X con Trini Lopez Massie e gli Harmony Gospel SIngers. Al Parco Brun canti natalizi il 24 dicembre. I bambini della Scuola Dante coordinati da Time for Africa canteranno per le vie del loro quartiere il 19 dicembre pomeriggio. Musica itinerante in Borgo Stazione anche il 23 dicembre con i ragazzi del coro della Fondazione Bon

Ancora concerti e musica con il Galà di danza della Croce Rossa l’8 dicembre al Teatro Nuovo. Ancora classica in Cappella Manin con il concerto di archi organizzato dal Touring e la musica itinerante con zampognari e ottoni in tutti i quartieri, organizzata dall’Associazione Musicologi

Nella Chiesa di Paderno si terrà invece la rassegna di canti sacri a cura dell’Associazione Tourdion il 20 dicembre, si replica in Castello il 23 dicembre.  Simularte propone musica in tre luoghi alternativi diversi fra cui la Cooperativa HattivaLab, il reparto di Pediatria dell’Ospedale e l’UniversItà della Terza Età. In Ospedale musica classica anche in atrio con l’Orchestra Audimus

Di Redazione 1

https://www.facebook.com/udineselife

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *