A Corno di Rosazzo,  nella chiesa dedicata al popolare santo, nella frazione di Visinale, si è tenuta la presentazione del libro che ne promuove il percorso e il significato: “𝙄𝙡 𝘾𝙖𝙢𝙢𝙞𝙣𝙤 𝙙𝙞 𝙎𝙖𝙣 𝙈𝙖𝙧𝙩𝙞𝙣𝙤 𝙨𝙪𝙡𝙡𝙚 𝙫𝙞𝙚 𝙙𝙞 𝘼𝙦𝙪𝙞𝙡𝙚𝙞𝙖” di Marino Del Piccolo.  Una suggestiva e rigorosa ricostruzione storica di una tra le più antiche vie di pellegrinaggio altomedievali. Oltre a Gerusalemme, la metà più ricercata dai cristiani del medioevo era proprio Tours, la città francese che custodisce le spoglie del vescovo Martino. Aquileia era il passaggio obbligato di questi e altri percorsi di fede e proprio alcuni studiosi friulani hanno riscoperto il tracciato di quello di san Martino a 1700 anni dalla sua nascita. Originario della Pannonia, il santo fu prima soldato romano, poi precursore del monachesimo e infine vescovo. Nel IV secolo lasciò una traccia così profonda nella cristianità tanto che l’Europa è disseminata di chiese a lui intitolate, come pure numerose località. In Friuli Venezia Giulia si contano più di 80 chiese e anche alcune località portano il nome del santo vescovo.

A cura del Centro culturale Corno e della Parrocchia di Corno di Rosazzo si è tenuta la partecipata presentazione del volume che ha destato un vivo interesse. L’iniziativa ha goduto del patrocinio del Comune rappresentato dagli assessori Sonia Paolone e Loris Basso.

apvc-icontalk: 0

Di Redazione 1

https://www.facebook.com/udineselife

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *