Alla presenza dell”Assessore regionale Mario Anzil, il direttore artistico dellErt, Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia, Alberto Bevilacqua, il  progetto coinvolge i comuni di Buttrio, Corno, Manzano, Pavia UD, Pradamano, Premariacco, San Giovanni, nell’ottica di una gestione associata che possa garantire programmi culturali di prestigio per i centri minori.

Bevilacqua ha parlato dell’obiettivo che è quello di appassionare il pubblico e di disseminare la proposta teatrale in questo territorio. 

E’ intervenuta anche Sonia Dorigo , artista cantante che condurrà  il laboratorio Guida all’ascolto, il cui obiettivo è quello di indicare al pubblico un percorso di comprensione dell’opera lirica. 

Entrare nell’emozione dell’opera ha dunque un significato quasi pedagogico.

Si tratta di 14 appuntamenti che mettono a confronto cantanti del presente e del passato.

Matteo Di  Bella per Rime mute, ha presentato la proposta musicale che coniuga la musica storica e l’espressione delle nuove tecnologie.

Sette sono gli appuntamenti di questo progetto denominato Passaggi musicali.

Naturalmente al solito aggiorneremo su tali appuntamenti.

Sette appuntamenti per il Teatro, con l’intento di coinvolgere le famiglie, pubblico che deve essere coltivato guardando al presente ma anche al futuro.

Il Presidente Fabrizio Pitton ha parlato della missione Ert, che è costituita dalla volontà di costruire un  passaggio tra le famiglie e il territorio.

La vicinanza istituzionale della Regione in questo senso è stata fondante.

L’Assessore Anzil ha ribadito l’apprezzamento della Regione per queste sinergie che creano cultura e moltiplicano la ricaduta positiva sul territorio tra Udine e Gorizia, un’area che va pensata anche in funzione di Gorizia 25 e degli appuntamenti che nasceranno.

Il concetto del nuovo pubblico, inoltre è importante perché indaga e cerca nuove energie, nuove sensibilità, che per ragioni differenti hanno avuto scarso accesso allo spettacolo teatrale.

Vito Sutto

apvc-icontalk: 0

Di Redazione 1

https://www.facebook.com/udineselife

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *