Eccomi di nuovo in curva, pronta a vivere un grande evento per la pallacanestro friulana.
Il palazzetto è esaurito e le due curve sventolano le loro bandiere, incitando le rispettive squadre.
I giocatori simbolo per le due compagini sono già carichi e si prospetta una grande sfida.
Le emozioni si susseguono, scandite dalle sei triple di Caroti, dalla grande concentrazione di Alibegovic, dalla sfida argentina tra Redivo e Delia, dalla determinazione di Rota e dalla grinta di Dell’Agnello.
Alla fine vince Udine, ma è stata una partita emozionante e ben giocata da entrambe le squadre che hanno messo in campo le loro caratteristiche.
È stata, in ogni caso, una festa di sport nella quale il settore D ha acclamato i propri beniamini e l’allenatore sotto la curva, mentre i tifosi cividalesi hanno ringraziato i loro giocatori per impegno dimostrato, senza far mancare un coro per il presidente e per Pillastrini.
Alessandra

apvc-icontalk: 0

Di Redazione 1

https://www.facebook.com/udineselife

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *