In prima nazionale il 2 agosto a Udine Angelo Floramo e il gruppo musicale Fior delle Bolge

In prima nazionale il 2 agosto a Udine Angelo Floramo e il gruppo musicale Fior delle Bolge
KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA

In prima nazionale il 2 agosto a Udine e in replica il 5 agosto a Trieste Angelo Floramo e il gruppo musicale Fior delle Bolge presentano “A piedi nudi sul bordo del mondo”

Con Angelo Floramo, accompagnato sul palco dal trio musicale Fior delle Bolge composto da Federico Galvani (fisarmonica), Alan Liberale (batteria) e Luca Zuliani (violoncello), si conclude la lunga cavalcata di spettacoli che, dal 10 giugno, hanno animato il cartellone a Udine e a Trieste dell’ottava edizione di FESTIL_Festival estivo del Litorale diretta da Tommaso Tuzzoli e Federico Bellini e organizzata da Tinaos. Il nuovo spettacolo di Floramo, scrittore, attore, studioso e regista udinese, dal titolo “A piedi nudi sul bordo del mondo – suoni e voci lungo la frontiera”, una coproduzione Tinaos e Vitamina T, va in scena in prima nazionale mercoledì 2 agosto a Udine (Corte di Palazzo Morpurgo; in caso di pioggia, Teatro San Giorgio) in collaborazione con Teatro Contatto 41 Estate, per poi fare tappa sabato 5 agosto a Trieste (Giardino del Museo Sartorio) in collaborazione con Trieste Estate 2023

Lo spettacolo affronta il tema della frontiera e del confine con una successione di quadri fra loro intercambiabili, che si accompagnano a motivi sonori romanticamente ispirati ai musicisti erranti, i quali percorsero tante volte il confine tra il mondo latino e il mondo slavo e mitteleuropeo: «Il filo conduttore – spiega Floramo – sarà proprio quel senso di straniamento continuo e di ribaltamento in cui lo spettatore verrà invitato a perdersi, in un labirinto di racconti e di episodi che accostano la parola alla musica, in un dialogo giocato “sul bordo del mondo”».  Musicisti colti e popolari, le cui tracce si trovano ad esempio in una attestazione di Ivo Andrič, che nel suo “Ponte sulla Drina” parla di un fisarmonicista di origine friulana giunto a portare musiche e voci delle sue terre giù, fino in Bosnia, partendo dal confine del nord est italiano, in quella lunga frontiera che incerniera l’Italia al vicino mondo dell’Europa orientale. Proprio come un musicista errante dei tempi moderni l’accompagnamento musicale seguirà lo snodarsi del racconto nelle diverse tappe del viaggio. La musica procederà minimale, sui ritmi della polka e del valzer, procedendo spedita lungo i passi del kolo, una danza tradizionale di gruppo, popolare soprattutto in Bosnia ed Erzegovina, Croazia, Macedonia del Nord, Montenegro e Serbia, per distendersi poi sulle canzoni popolari, o inventandone di proprie attingendo a quel caleidoscopio di lingue. Un viaggio per nutrire l’ispirazione in modo costante attraversando le tradizioni dei luoghi attraversati con l’immaginazione. Il tema dunque sarà il capovolgimento delle prospettive sulla linea che unisce e divide, nel tempo e nello spazio, e che ancora corre lungo le vallate del Vipacco e dell’Isonzo, o sulle colline del Collio e della Brda, dal tempo remoto in cui gli dei pagani hanno combattuto contro il Cristo delle armate dell’imperatore Teodosio, trasformandosi in sogni, sussurri, leggende, riti, canti, suggestioni, fino ai muri abbattuti da Franco Basaglia: «Perché se qualcosa ci insegna la frontiera – dichiara ancora Floramo – è proprio il voler assumere la prospettiva del matto che più di chiunque altro intuisce il senso della verità, scompigliandone le carte».

FESTIL non finisce qui: dopo il 5 agosto, nuove sorprese in arrivo. Il festival proseguirà la sua azione attraverso altri appuntamenti in via di definizione e il progetto “Futuro Passato”. 

I biglietti per la data del 2 agosto a Udine di “A piedi nudi sul bordo del mondo” sono acquistabili in prevendita sul circuito www.vivaticket.it, o anche presso il Teatro Palamostre, piazzale Paolo Diacono 21 (orario: dal lunedì al sabato ore 17.30 – 19.30 | tel +39 0432 506925; biglietteria@cssudine.it – www.cssudine.it); mentre la biglietteria presso il luogo dell’evento aprirà un’ora prima dello spettacolo. Biglietto intero 10.00€, ridotto 8.00€ (Over 65 anni, Under 26, Soci Coop Alleanza 3.0, Soci Arci e Soci Anpi), ridotto studenti 5.00€ (studenti di ogni grado e universitari; la riduzione STUDENTI è valida anche per i possessori di ContattoCard). Per la data del 5 agosto a Trieste lo spettacolo è a ingresso gratuito fino a esaurimento posti.

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA
apvc-icontalk: 0
https://www.facebook.com/udineselife

Comments

No comments yet. Why don’t you start the discussion?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *