LAURA GAMBARINI

AL VIA L’ULTIMO WEEKEND DI MITTELFEST

Erri De Luca in piazza Duomo con “Le Rose di Sarajevo”

Sarà un sabato INEVITABILE, ricco di appuntamenti quello che apre l’ultimo weekend di Mittelfest 2023. Punta di diamante della giornata Le Rose di Sarajevo in piazza Duomo, alle ore 21.30: sul palco, un’eccellenza del panorama culturale nazionale come Erri De Luca che, in coppia con Cosimo Damiano Damato, darà omaggio al poeta Izet Sarajlić, cantore della città e testimone della tragedia bosniaca.

Partendo dalla mattina, alle 10.30 e in replica alle 11, 17 e 17.30, si potrà vivere lo spettacolo itinerante Tempo Rubato – walk with me. Esplorando la relazione tra suono e spazio, Strijbos & Van Rijswijk – già ospiti nel 2021 con Signal in Forum Iulii – hanno ideato una nuova performance site specific: la voce narrante in cuffia guiderà i partecipanti alla scoperta della città e delle sue innumerevoli forme.

Se vi chiedessero di affrontare un gioco fatale e di formare una squadra tra un gruppo di sconosciuti, chi prendereste? Con chi costruireste un “noi” da frapporre a uno speculare “loro”? è su queste domande che si basa lo spettacolo di teatro la Fiera degli Altri della compagnia Effetto Larsen, in prima nazionale al Parco del Convitto Nazionale Paolo Diacono, ore 16.

La giornata prosegue alle ore 17, all’Aula Magna del Convitto Nazionale Paolo Diacono, con lo spettacolo The Game of Nibelungen. Laura Gambarini, diretta da Manu Moser, regala un’esperienza di “letteratura gestuale” da un classico del medioevo tedesco, la più grande epopea sul potere del destino e del fato: quella dei Nibelunghi.

In Drunken Master l’acrobata Noah Chorny ha bevuto più grappa del dovuto e, alticcio e traballante, decide di salire su una lanterna, instabile quasi quanto lui, con l’obiettivo di riuscire ad accenderla. Dotato solo del suo corpo e di un piccolo fiammifero, come un abile fantino, cavalca un lampione alto sei metri nel parco del Convitto Nazionale Paolo Diacono, alle ore 18 e 19.30, oscillando pericolosamente sulle teste del pubblico. Come mai il palo si piega, ma non si spezza? E come fa l’artista a non cadere?  L’inevitabile capitombolo è dietro l’angolo! 

Dall’acrobata al giocoliere, sul palco della Chiesa di San Francesco alle ore 19 e 23 torna l’acclamato Kolja Huneck, che con il suo spettacolo CM_30, è stato uno dei vincitori di Mittelyoung 2023. Un universo immaginifico composto da colori, ombre, rifrazioni e dischi volanti di 30 cm che danno vita ad un’empatia inevitabile con il pubblico, dissolvendo ogni distanza e confine.

Mittelyoung 2023

Di Redazione 1

https://www.facebook.com/udineselife

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *