Una serata per premiare l’impegno e la reputazione dell’alta direzione manageriale regionale: si è tenuta nella serata di giovedì 13 luglio 2023 la premiazione ufficiale della prima edizione del Premio Top Manager, organizzata da Federmanager Friuli-Venezia Giulia. 

Ad aprire l’evento e a introdurre i premiati il presidente di Federmanager FVG, Daniele Damele: “Questo riconoscimento nasce dal desiderio condiviso con Andrea Peressutti di premiare le carriere di grandi manager: abbiamo voluto individuare delle figure importanti, quelle che hanno raggiunto risultati più che positivi. Un premio così lo può consegnare solamente una realtà come Federmanager che, per questa prima edizione del Premio Top Manager, ha individuato due manager di pregio, Maurizio Castro e Luigi De Puppi. Altrettanto di pregio è la figura che abbiamo scelto per la consegna dei premi: Chiara Valduga, vicepresidente di Confindustria Friuli Venezia Giulia”.

Maurizio Castro è stato premiato anche per la seguente motivazione proposte da Franco Frezza: “Per l’impegno profuso nell’impedire la chiusura del gruppo ACC compressori; i due stabilimenti del gruppo impiegavano circa 500 persone tra dirigenti, impiegati ed operai. Riuscì a mediare raggiungendo un accordo che permise di proseguire le attività”.

Dopo la consegna del premio, Castro ha dichiarato: “Dicono che le persone, invecchiando, si possono dividere in due categorie: quelle che diventano ciniche e quelle sentimentali. Io appartengo a questa seconda categoria. Ringrazio tutti e il sentimento che mi lega a questa terra è oggi ancora più forte. Nel 1990 De Puppi lanciò la mia carriera; se sono riuscito a fare quello che ho fatto è grazie a lui. Ho imparato da lui la visione strategica, senza strategia nulla conta, è quella a fare la differenza. Credo sia arrivato il tempo in cui il ceto manageriale è chiamato a una sfida decisiva, sta cambiando la natura stessa dell’impresa e credo sia venuto un tempo straordinario per i dirigenti”.

Luigi De Puppi è stato, poi, premiato con la seguente motivazione: “È stato un vero e proprio pioniere in Zanussi quale amministratore delegato, visionario e condottiero. Un manager esperto e competente, dalle capacità progettuali indiscusse”.

Nell’accettare il premio, De Puppi ha dichiarato: “Ringrazio per il riconoscimento e per l’opportunità di rivedere Castro, con il quale ho condiviso la militanza in un’azienda di successo, la Zanussi. L’Italia è una nazione bellissima con bellissime aziende di estrazione familiare, ma è proprio questa caratteristica a frenare il Paese in maniera drammatica. È necessario spingere verso la collaborazione tra pubblico e privato, per superare questa conflittualità intrinseca, riconoscendo che l’azienda è un bene circolare che non può essere individualizzato. Un obiettivo che deve essere preso in serissima considerazione da parte dei manager”. 

Maurizio Castro è dirigente d’azienda e Commissario straordinario di Acc Compressors Spa e Italia Wanbao – Acc srl. È, inoltre, Direttore Scientifico Master Crisis & Change Management della CUOA Business School di Altavilla Vicentina, Vicenza. È stato Senatore della Repubblica Italiana del gruppo parlamentare del Popolo della Libertà nella circoscrizione del Veneto durante la XVI Legislatura. È stato membro della 11^ Commissione Lavoro del Senato. 

Luigi De Puppi è amministratore delegato di Maschio Gaspardo. È stato dirigente aziendale di realtà italiane e internazionali nei settori industriale, assicurativo e bancario. È stato consigliere d’amministrazione di diversi gruppi, tra i quali spicca Pittini. Ha conseguito il diploma di laurea in economia alla Bocconi di Milano e gli è stata conferita, dall’università di Udine, la laurea Honoris causa in scienze bancarie. 

apvc-icontalk: 0

Di Redazione 1

https://www.facebook.com/udineselife

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *