L’ eccidio di Porzûs, dramma friulano nella seconda guerra mondiale, viene commemorato giustamente ogni anno, perché nessuno dimentichi.
Senza odio senza acredine, ma per una memoria condivisa che sia monito e motivo di riflessione.
Lo hanno ribadito le autorità che nei giorni scorsi si sono trovate nella nota località per ricordare i ragazzi della Osoppo trucidati .
Era presente anche il Ministro Luca Ciriani tra le rappresentanze di Stato assieme a sindaci della regione e tanta gente comune.

apvc-icontalk: 0

Di Redazione 1

https://www.facebook.com/udineselife

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *