OSTIA ANTICA (RM) – Dopo l’argento conquistato ieri nel Team Relay, la DP66 Giant SMP si conferma grande protagonista ai Campionati Italiani di Ostia Antica piazzando tre atleti sul podio delle prove individuali. Il merito è degli Juniores Stefano Viezzi e Tommaso Cafueri, secondo e terzo nella prova riservata agli Under 19, e della piemontese Carlotta Borello, medaglia d’argento nella gara delle Donne Under 23.

Una prestazione che dovrebbe aprire loro anche le porte della nazionale, con cui dovrebbero partecipare alle ultime prove di Coppa del Mondo e al Mondiale di Hoogherheide di inizio febbraio.

Emozionato fino alle lacrime Tommaso Cafueri, al suo primo podio tricolore della carriera.

«Quest’anno avevo vinto a Brugherio, gara a cui tenevo tantissimo visto che lì avevo fatto il debutto da G6», ha confidato sul podio il friulano classe 2005. «Avere questa medaglia al collo è un’emozione fortissima, per cui devo ringraziare la squadra».

Dedica il secondo posto alla squadra anche Stefano Viezzi, che si proietta già al prossimo anno.

«Nel 2022 da Allievo ho chiuso terzo, quest’anno secondo; spero di continuare a fare bene anche l’anno prossimo», spiega l’atleta di Majano. «Oggi ho dato tutto, cercando di riprendere il battistrada Scappini; non ce l’ho fatta ma sono comunque contento della mia prestazione e spero di proseguire così anche nelle ultime gare della stagione».

Piazza d’onore anche per Carlotta Borello, che si conferma grande protagonista della categoria Under 23. Come succede dalle prime gare in Spagna , la piemontese della DP66 Giant SMP è stata l’unica a contendere il primo posto ad Asia Zontone. Al terzo tentativo tra le Under 23, comunque, Carlotta è stata in grado di tornare sul podio dei Campionati Italiani, da cui mancava dalla rassegna di Schio del 2020, quando era ancora un’atleta della categoria Juniores.

Oltre ai tre medagliati, la formazione friulana archivia la due giorni tricolore con la buona prova dell’Under 23 Lisa Canciani che taglia il traguardo in 15° posizione, settima tra le ragazze della sua categoria: niente male per un’atleta classe 2004 che, nella parte centrale della competizione, è apparsa tra le più brillanti nel gruppetto che si giocava la quinta posizione. Nella stessa categoria, 22° posto per Alice Papo, 12° tra le ragazze Under 23.

Stesso piazzamento anche per Gaia Santin, dodicesima tra le Donne Junior, mentre nella categoria Under 23 maschile la DP66 ha visto concludere al settimo posto Tommaso Bergagna, con Vittorio Carrer dodicesimo, Tommaso Tabotta diciassettesimo e Manuel Casasola 21°.

Hits: 1

Di Redazione 1

https://www.facebook.com/udineselife

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi