Le splendide partiture della famiglia Strauss, di Franz Léhar, Franz von Suppé e Carl Michael Ziehrer risuoneranno nell’appuntamento musicale più spumeggiante dell’anno

Udine, 20 dicembre 2022 – Un turbinio di vivaci e leggeri ritmi di danza fra valzer, polke e arie d’operetta, la più spumeggiante delle orchestre e una splendida voce solista: ritorna il 31 dicembre 2022 alle 18.00 al Teatro Nuovo Giovanni da Udine, com’è ormai amatissima tradizione, la strepitosa, effervescente, trascinante Strauss Festival Orchester Wien, protagonista di una tradizione musicale gioiosa e spensierata che non ha eguali al mondo.

Il podio sarà affidato al grande Peter Guth, musicista di fama internazionale e storico fondatore della formazione mitteleuropea, ormai di casa sul palcoscenico friulano. Voce solista sarà il soprano Milena Arsovska, apprezzata interprete della nuova generazione e vincitrice di numerosi premi in concorsi internazionali. Ospite regolare con la Wiener Mozart Orchestra nella Sala d‘Oro del Musikverein, dopo gli esordi in giovanissima età all‘Opera Nazionale Macedone ha interpretato i ruoli principali delle opere e delle operette in cartellone nei più prestigiosi teatri mitteleuropei, dove ha collaborato con direttori di assoluta fama come Claudio Abbado, Krill Petrenko, Rani Calderon, Jan Latham-Koenig, Cornelius Meister, Kirill Karabits, Daniel Raiskin, Yeruham Scharovsky, Michael Balke e Erwin Ortner.

Il programma del concerto – quarto appuntamento della stagione di musica del Teatro Nuovo Giovanni da Udine realizzata anche con il sostegno di Fondazione Friuli – sarà di sicuro appeal per ogni tipo di pubblico. Impossibile non farsi coinvolgere dai ritmi travolgenti dei capolavori della famiglia Strauss, di Franz Léhar e Carl Michael Ziehrer, ultimo Direttore musicale del Ballo di Corte dal 1908 al 1918: dai valzer alle polke fino alle meravigliose arie d’operetta tratte dal “Pipistrello”, “Giuditta” e “Schön ist die Welt”.

Dirigere suonando il violino, coinvolgendo musicisti e pubblico nella tradizione austriaca avviata da Johann Strauss, lo ha reso famoso a livello internazionale: ovunque Peter Guth si esibisca, trasmette la gioia della musica. Come direttore ospite ed esperto ricercatore della musica viennese ha fatto una straordinaria carriera internazionale, invitato da orchestre sinfoniche rinomate (Royal Philharmonic Orchestra di Londra, NHK Symphony Orchestra di Tokyo, San Francisco Symphony, Tonhalle di Zurigo, English Chamber Orchestra, Virtuosi di Mosca…) e da festival importanti. Applausi entusiasti sono tributati ogni anno a Peter Guth e alla Strauss Festival Orchester alla Grosser Saal della Wiener Konzerthaus, in occasione del concerto di Capodanno e nel corso della tournée, che quest’anno li ha portati in Russia, Romania, Estonia, Lettonia e Lituania e ancora in Cina e Giappone. Guth è stato direttore musicale del primo Festival dell’Operetta Viennese in Giappone, ha diretto concerti di Capodanno nella Suntory Hall di Tokyo e nuove produzioni di operette in importanti teatri d’opera internazionali. È apparso più volte al Lincoln Center di New York e alla Los Angeles Walt Disney Concert Hall. Nel 2007 Peter Guth è stato nominato primo direttore ospite del teatro nazionale della commedia musicale di San Pietroburgo dove, oltre a numerose nuove produzioni di operette, ha diretto importanti serate di gala con star internazionali. Dopo la sua formazione presso l’Accademia di Musica e Spettacolo di Vienna, Peter Guth ha studiato con David Oistrach. Il prestigio della sua carriera artistica, unitamente all’impegno pedagogico – importanti sono le sue pubblicazioni sulla moderna metodologia dello studio del violino – l’impegno attivo per diffusione della conoscenza musicale sono stati riconosciuti nel 2006 con il conferimento della Medaglia d’Oro del Land di Vienna.

La Strauss Festival Orchester Wien dedica i suoi concerti all’interpretazione storicamente autentica della musica viennese dal periodo classico fino alla dinastia degli Strauss, Josef Lanner, Carl Michael Zieher e ai Maestri dell’Operetta viennese. L’Orchestra, costituitasi nel 1978 con un gruppo di professionisti della musica viennese, è stata integrata nel tempo da giovani musicisti molto validi, allo scopo di mantenere sempre alto il livello della compagine. Peter Guth, internazionalmente considerato uno specialista della musica di Johann Strauss, è fondatore e direttore artistico dell’orchestra. La fedeltà stilistica, la bellezza del suono, la gioia del far musica, lo charme viennese sono le caratteristiche dei concerti della Strauss Festival Orchester, a cui spesso partecipano famosi cantanti. Negli anni sono stati realizzati con grande successo concerti in tutto il mondo; alle annuali tournées in Giappone e in Cina, si è aggiunta anche la Russia dove da alcuni anni le presenze dell’orchestra si susseguono con accoglienze trionfali. In Italia la Strauss Festival Orchestra si è esibita in tutte le più importanti città e dal 2001 è la tradizionale protagonista del concerto di San Silvestro al Teatro Nuovo di Udine. Presente a rinomati festival internazionali, a trasmissioni televisive e radiofoniche, l’orchestra ha al suo attivo anche numerose registrazioni discografiche, che hanno contribuito a renderla un’importante testimone della genuina cultura musicale viennese.

Hits: 8

Di Redazione 1

https://www.facebook.com/udineselife

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi