Punta a cucirsi lo scudetto sul petto per il quinto anno consecutivo, in attesa di conoscere le gare in cui ci si giocherà il Campionato di società, gli atleti friulani si sono destreggiati su due fronti: la prima tappa del Giro d’Italia Ciclocross a Corridonia e il 43° Trofeo Triveneto, scattato sui sentieri di Cadoneghe.

In provincia di Padova il bilancio è esaltante: quattro vittorie, due secondi posti e i piazzamenti nella categoria Open maschile. A salire sul gradino più alto del podio sono stati l’U23 Carlotta Borello (nella foto sul podio), lo junior Stefano Viezzi e gli allievi Camilla Murro e la new entry Gregorio Acquaviva.

«È stato un avvio positivo da parte di tutti i ragazzi, specialmente i più giovani», ha spiegato Achille Santin, che ha seguito la squadra in Veneto. «Camilla ha avuto la meglio su ragazze di un anno più grandi di lei; Gregorio (nella foto a fianco) se l’è giocata con alcuni degli atleti più ambiziosi della categoria, come Savio, Falciani e il campione italiano mtb Patrik Pezzo Rosola». Avversari che rendono ancora più bella la prima vittoria in maglia DP66.

«Sono contento anche di come Stefano Viezzi, al debutto in categoria, ha gestito la gara, riuscendo a battere in volata Elia Mares. Carlotta Borello, invece, ha fatto gara a sé ed è pronta per lo stage con la nazionale. Bene anche la junior Gaia Santin, seconda alle spalle di Valentina Corvi, così come Thomas Felice, preceduto dal campione italiano Carmine del Riccio. Tra gli Open, Tommaso Bergagna ha chiuso quarto, dopo che un problema meccanico gli ha impedito di puntare a un piazzamento sul podio; settimo posto per il debuttante Tommaso Tabotta».

GIRO DI’ITALIA CICLOCROSS – A Corridonia, invece, sono state due le maglie della DP66 Giant SMP a essere immortalate sul podio. Quella dello junior Tommaso Cafueri, che solo nel finale si è arreso al campione italiano Samuele Scappini, e quella di Marco Del Missier terzo tra gli Amatori di Fascia 1.

«Peccato per la partenza di Tommaso, che è stato costretto a inseguire nella prima parte ed è arrivato con meno energie nel finale», ha spiegato Manuel Casasola, che oltre a seguire i ragazzi ha corso tra nella categoria Open chiudendo al 29° posto. «Positive anche le prestazioni delle ragazze. Alice Papo ha tenuto le ruote delle prime tre Elite per metà gara, poi ha proseguito del suo passo chiudendo quarta e migliore delle Under 23. Alle sue spalle Lisa Canciani, che è alla sua seconda gara nella nuova categoria. Quinto posto anche per Martina Montagner, che ha patito nel finale un tracciato velocissimo e non adatto alle sue caratteristiche: comunque, prima che un problemino fisico la rallentasse, Martina era in terza posizione».

Oltre ai piazzamenti, la DP66 Giant SMP ha avuto modo di testare sul campo due nuovi meccanici, che allargheranno lo staff della società in vista dei prossimi appuntamenti. Già mercoledì, infatti, Tommaso Cafueri, Carlotta Borello, Tommaso Bergagna e il meccanico Andrea Stucchi ripartiranno in direzione Pontevedra (Spagna) per lo stage con la nazionale. E domenica prossima sarà il turno della tappa friulana del Giro d’Italia Ciclocross, che tornerà nel Parco Rivellino di Osoppo.

 

Prima vittoria tra gli Junior per Stefano Viezzi
Prima vittoria tra gli Junior per Stefano Viezzi
Gaia Santin, seconda tra le junior a Cadoneghe

Hits: 1

Di Redazione 1

https://www.facebook.com/udineselife

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi