A partire dal prossimo autunno, il Conservatorio Statale di Musica “Jacopo Tomadini” di Udine attiverà per la prima volta, all’interno della propria offerta formativa, un laboratorio dedicato alla costruzione e al restauro di strumenti ad arco.

Nella sede del’Istituto  in Piazza 1° Maggio a UDINE ci sarà l’incontro.

Interverranno: Flavia Brunetto, direttrice del Conservatorio “Jacopo Tomadini”, Simeone Morassi, docente del Laboratorio di liuteria e i Rappresentanti dei Dipartimenti di riferimento.

A partire dal prossimo autunno, il Conservatorio Statale di Musica “Jacopo Tomadini” di Udine attiverà per la prima volta, all’interno della propria offerta formativa, un laboratorio dedicato alla costruzione e al restauro di strumenti ad arco.

Si tratta di una novità di particolare prestigio per l’istituto superiore di studi musicali, sede primaria di alta formazione, di specializzazione e di ricerca nel settore artistico e musicale del capoluogo friulano, che diventa così il solo Conservatorio in Italia, accanto al Santa Cecilia di Roma, ad offrire la possibilità ai propri studenti di apprendere e sperimentare una tecnica antica e ricca di fascino.

Nella giornata di sabato 3 settembre, il Conservatorio rimarrà aperto al pubblico per permettere ai giovani e alle famiglie di conoscere più da vicino la struttura e l’offerta didattica rivolta a studenti e studentesse.

Hits: 1

Di Redazione 1

https://www.facebook.com/udineselife

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi