In questi giorni sta facendo il giro del mondo la notizia che il cantautore britannico Ed Sheeran ha raggiunto cento milioni di followers su Spotify, la piattaforma digitale più diffusa. Sheeran è il primo artista in assoluto ad aver collezionato un simile risultato e a ciò hanno concorso le sue hit più famose e le collaborazioni con artisti planetari come il nostro Andrea Bocelli.

Ma anche il Friuli può vantare da oggi l’abbattimento di un record musicale. Nel nostro caso ci spostiamo nel mondo della musica per l’infanzia, nell’intrattenimento della fascia d’età dai 3 a 10 anni, ovvero il target de “Il Regno dei Bambini”. Il format è nato in Argentina una decina di anni fa ed stato importato in Italia da Azzurra Music poco prima della pandemia. La caratteristica del progetto consiste in centinaia di videoclip educativi, con musiche e testi originali carichi di messaggi positivi per l’infanzia, affidati alle immagini degli allegri personaggi della fattoria di Zenon. Tra questi spicca il gallo Bartolito: un simpaticissimo e irriverente galletto che sbaglia sempre a fare il suo verso e che i bambini aiuteranno a correggersi, finché alla fine Bartolito troverà modo di mettere ordine ai ritmi giornalieri della fattoria. Un messaggio semplicissimo, alla base degli insegnamenti che il format vuole dare.

I risultati sono presto arrivati: sul canale ufficiale YouTube il videoclip de “Il Gallo Bartolito” oggi ha superato cento milioni di visualizzazioni e mai nessun videoclip musicale in Friuli (neppure Elisa!) aveva raggiunto prima un simile obiettivo per una singola canzone.

Se consideriamo anche il tempo relativamente breve con cui è stato raggiunto questo straordinario risultato, le prospettive per crescere ancora sono davvero enormi.

L’eccezionalità del risultato ha sorpreso molto positivamente anche i responsabili dello sviluppo internazionale de “El Reino Infantil”, che hanno recentemente affidato ad Azzurra Music anche il mercato francese e quello tedesco.

Afferma Marco Rossi, presidente di Azzurra Music: «Quando ho deciso di accettare la responsabilità della divisione italiana di questo progetto -che è diventato più importante di Disney Channel per risultati acquisiti-, mi sono immediatamente rivolto ad uno dei miei collaboratori più affidabili: Alberto Zeppieri. Ho proposto perciò a Zeppieri, che ha già partecipato come autore a tre finali dello Zecchino d’Oro negli ultimi cinque anni, di curare per me in esclusiva i testi italiani delle canzoni. Sapevo che potevo fidarmi di lui: lo conosco da più di vent’anni ed ha sempre fatto molto di più di quello che gli ho chiesto. Per mio conto ha collaborato con Gino Vannelli, Patty Pravo, Loredana Errore, Dodi Battaglia, Riccardo Fogli e Alberto Fortis; ha portato alla mia scuderia The Rokes, il compianto Vittorio De Scalzi dei New Trolls ed è sempre Alberto che ha realizzato il disco tributo a Umberto Bindi e che ora sta lavorando su progetti ancor più ambiziosi».

Completano il team de “Il Regno dei Bambini” l’udinese David Zeppieri (figlio di Alberto e in arte Mr. David) e i veronesi Roberto Cetoli e Karin Mensah, titolari dello studio di registrazione “Accademia Recording” e della correlata scuola di Alta Formazione Musicale.

Una curiosità: di questo videoclip esiste anche una versione in lingua friulana, sempre ideata da Zeppieri che ne aveva donato l’idea all’Arlef e che è stata pubblicata su un dvd destinato in omaggio alle scuole materne del Friuli. “Il gjal Bartolito” è stato affidato alle voce di Toni Merlot e dell’adolescente Dania Lascialfari di Cassacco, già protagonista dello Zecchino d’Oro 2015.

Hits: 2

Di Redazione 1

https://www.facebook.com/udineselife

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi