Julia Magdalena Mitan, sesta tra le esordienti Martina Montagner, terza tra le allieve.JPG Nadia Casasola Stefano Viezzi, terzo tra gli allievi

VARIANO DI BASILIANO (UD) – Dopo i due titoli italiani e il terzo posto di venerdì, la giornata dedicata alle prove giovanili regala alla DP66 Giant SMP altri due bronzi tricolore.

A salire sul terzo gradino del podio sono stati gli allievi Stefano Viezzi (classe 2006) e Martina Montagner (classe 2007), alla loro prima medaglia ai campionati italiani di ciclocross.

Due piazzamenti anche attesi quelli dei giovani friulani, ma che su un tracciato così impegnativo e tecnico erano da conquistare metro dopo metro, commettendo meno errori possibili e gestendo la tensione della gara di casa.

«Mi sono detto che era una gara come tutte le altre, con gli stessi avversari con cui mi confronto da inizio stagione», conferma Stefano Viezzi, che ha tagliato il traguardo alle spalle di Christian Fantini e Nicholas Travella. «Ho cercato di stare lontano dai guai nel primo giro per poi gestire le varie situazioni di gara nel finale. È arrivato un terzo posto che mi soddisfa e che dedico al team, agli sponsor e ai familiari che sono venuti a incitarmi».

Meno fortunata la prova di Andrea Montagner, che ha chiuso diciottesimo anche a causa della caduta di un rivale che lo precedeva e che lo ha costretto a mettere il piede a terra quando veleggiava intorno alla decima posizione.

La seconda medaglia, come detto, è arrivata per merito di Martina Montagner, classificatasi al terzo posto nella gara vinta dalla toscana Elisa Ferri davanti a Sofia Guichardaz.

«Ero partita tesa, ma con l’idea di giocarmi la vittoria attaccandomi alla ruota di Elisa Ferri», spiega la sua strategia Martina.«Purtroppo alla terza curva ho sbagliato traiettoria e sono stata infilata da più atlete. Sono stata brava a restare concentrata e a rimontare fino al bronzo, che voglio dedicare ai miei genitori, al team e a chi sostiene la nostra attività».

Sempre tra le Allieve del 1° anno, 14° posizione per Nadia Casasola, mentre tra le ragazze più grandi, cioè le allieve nate nel 2006, Bianca Perusin ha chiuso la sua fatica in sesta posizione, a 1’ e 42” dalla vincitrice Arianna Bianchi.

Piazzamenti tra le dieci anche tra le Esordienti del secondo anno, con la DP66 che ha inserito nella top 10 tre delle sue quattro portacolori. Julia Magdalena Mitan ha chiuso in sesta posizione, seguita da Camilla Murro (7°) e Annarita Calligaris (8°). Quindicesima piazza per Carlotta Petris.

Ora, per rimpinguare un bottino che parla di due titoli italiani e tre bronzi, resta solo l’ultima giornata di gare, che vedrà impegnati gli junior, gli under 23 e gli elite, sia maschili che femminili.

Hits: 1

Di Redazione 1

https://www.facebook.com/udineselife

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi