312E’ stato un grande successo di partecipazione di pubblico nonostante il covid, all’evento tenutosi a Sedegliano presso la “Corte degli artisti’ realizzato dall’”Associazione Giulietta e Romeo in Friuli” in collaborazione con la “corte degli artisti” e il Club per l’Unesco di Udine, dal titolo: “E’ Natale ogni volta che facciamo nascere l’amore nei nostri cuori,” L’ Associazione, come ha sottolineato la Presidente Laura Zanelli, promuove l’origine storica friulana del mito di Giulietta e Romeo ovvero Lucina Savorgnan del Monte e Luigi da Porto che rappresentano l’amore che viene declinato a trecentosessanta gradi. Soltanto l’amore, la passione, i grandi sentimenti possono sconfiggere il clima di risentimento, ostilità che sta inquinando le relazioni umane. La cornice suggestiva e la presenza di presepi dell’associazione hanno contribuito a rendere l’atmosfera ancora più magica. Presenti il sindaco Dino Giacomuzzi e il vicesindaco Giovanni Trevisan, il Presidente della “Corte degli artisti” Massimo Donati, la Presidente del Club per l’Unesco di Udine, Renata Capria D’Aronco. Ospiti di grande levatura storico, culturale, artistica hanno allietato l’evento. Il critico d’arte e studioso Alfredo Barbagallo ha informato il pubblico di una sua scoperta inerente la storia di Lucina Savorgnan del Monte e Luigi da Porto che si sarebbero sposati in segreto presso la chiesa di S. Francesco, ubicata in piazza Venerio, a Udine. Lo scrittore Gianni Meneghin ha presentato la sua ultima fatica, il libro dal titolo: “La storia non detta di Giulietta e Romeo”. Ora più che mai, tutte le persone con una incontenibile sensibilità umana sono chiamate a esprimere il proprio parere sul sentimento più importante e determinante dell’essere umano. L’amore, la passione, i grandi sentimenti, possono sconfiggere il clima di cinismo, disincanto, risentimento e ostilità che sta inquinando le relazioni umane. Di questo sentimento così chiaro eppure tanto misterioso si disquisisce da secoli, nelle poesie, nei romanzi, nei sonetti. Qualche esempio? L’amore tragico cantato da Shakespeare in Romeo e Giulietta, ovvero narrato da Luigi da Porto nella sua “Novella” poiché i veri Giulietta e Romeo sono friulani Lucina Savorgnan del Monte e Luigi da Porto, lo si evince già dalla dedica “Alla bellissima e leggiadra Madonna Lucina Savorgnana” ed è questo che la nostra associazione vuole promulgare.

Hits: 5

Di Redazione 1

https://www.facebook.com/udineselife

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi