Nel ricordo di Paolo Maurensig

 

 

23062011-IMG_2371
Paolo Maurensig

Un uomo elegante nel linguaggio, ma semplice, un appassionato intellettuale misurato e composto.
Lo abbiamo incontrato più volte e apprezzato, dagli incontri a Villa Romano a Case di Manzano, ospiti della squisita contessa Marina Romano, a Villa Badoglio, quest’ altra volta ospiti del Duca Gianluca Badoglio.
Ovunque ci potesse essere occasione di dibattito pubblico – se invitato – lo scrittore Maurensig era presente, garbato e sensibile a tutti i punti di vista di ogni interlocutore.
Le sue opere sono la testimonianza dell’ uomo e dell’ intellettuale e sono misurate nel linguaggio e lucide, come era lui.
Vito Sutto

Originario della vicina Gorizia quando si è trasferito a Milano come agente di commercio si dedicò alla scrittura. Nel 1993 diventò famoso con La variante di Lüneburg, un romanzo che narra di una partita di scacchi tra due maestri narrando gli eventi della seconda guerra mondiale, solo nel finale viene rivelata la vera natura dei giocatori. Il secondo romanzo, Canone inverso del 1996, è invece incentrato sulla musica, in una cornice mitteleuropea che è stata la base per la versione cinematografica diretta da Ricky Tognazzi. Maurensig è morto all’ospedale di Udine il 29 maggio 2021 all’età di 78 anni. Era stato assessore al Comune di Udine.