Araldo Osti espone a Udine presso “Casa degli artisti”

Una sensibilità segnica si esprime in un disegno continuativo, quasi rabdomantico, come veramente la matita fosse un prolungamento del braccio, Araldo Osti predilige la piccola carta, quasi l’appunto, la sottolineatura, un solfeggio segnico e un bisogno di espressione grafica, una spinta interiore a fare… disegnare… dare colore.
Allo stesso tempo una sfida a tentare soluzioni sempre più ardite. Renata Capria D”Aronco Presidente del Club Unesco di Udine ha presenziato all”inaugurazione della pesonale di Araldo Osti.  Vietato fermarsi
Vito Sutto

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *