Qualche storta sillaba, mostra di Guido Tavagnacco a Cividale

Cividale del Friuli – Guido Tavagnacco, artista vissuto tra il 1920 e il 1990 è celebrato dal Comune di Cividale del Friuli con una mostra che raccoglie cinquanta tra i centoventi quadri della donazione Villa  de Claricini di Moimacco. I preziosi quadri sono esposti nella ex chiesa di Santa Maria dei battuti. L’inaugurazione, nel rispetto delle normative sanitarie e strettamente riservata si è svolta con l’intervento del vice sindaco di Cividale, dell’Assessore Zappulla, del sindaco di Moimacco Enrico Basaldella, del Presidente della Fondazione De Claricini prof . Oldino Cernoia e del critico d’arte prof Vito Sutto curatore della mostra.
I presenti hanno sottolineato il lavoro di Tavagnacco che ha attraversato il ventesimo secolo con una squisita sensibilità pittorica.
Le opere ora di proprietà della Fondazione de Claricini sono offerte alla visione del pubblico della città ducale e non solo per tutto il mese di luglio fino ai primi di agosto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *