LAVORI PUBBLICI: A MAGGIO AL VIA NUOVI INTERVENTI PER 40MILA EURO, CON METODO INNOVATIVO

Nuovi importanti lavori di manutenzione stradale al via nel mese di maggio in città: l’Amministrazione ha affidato una serie di interventi in varie vie ad alto volume di traffico, e quindi soggette a usura e cedimenti.

Si tratta delle vie Dante, Manzoni, Foscolo, Leopardi, Carducci, Castellana, Baldissera, Cosattini, Zanon, Piave, Gorghi, Crispi, del Gelso e piazzale D’Annunzio, che saranno verificate e riparate, ove necessario, con l’ausilio di una innovativa macchina, brevettata per la rigenerazione a caldo dei tratti di asfalto danneggiati, peraltro con l’impiego di materiali eco compatibili e atossici.

Una tecnica già sperimentata con successo nel 2019, e che per il 2020 prevede un investimento di circa 40mila euro.

Il vantaggio del metodo che verrà applicato, oltre alla qualità e tenuta del risultato finale, è l’impiego di un cantiere mobile, che non richiede quindi deviazioni o chiusure.

I lavori erano inizialmente previsti per l’estate, ma l’appalto è stato anticipato per sfruttare la parziale riduzione del traffico dovuta all’emergenza COVID 19, e ridurre al massimo i disagi per gli utenti.

Questi interventi rientrano in un piano più ampio ed organico, curato dall’U. Org. Manutenzioni, struttura comunale creata per rispondere in maniera rapida e mirata alle esigenze puntuali di messa in sicurezza di strade e marciapiedi.

In primavera sono stati infatti completati il rifacimento dei marciapiedi in parte di via Pozzuolo, Brigata Re e Ciconi, ed il rifacimento della pavimentazione drenante in un parcheggio pubblico in via Parma, mentre nelle prossime settimane saranno attivati ulteriori appalti per decine di manutenzioni puntuali di marciapiedi e strade in tutto il territorio cittadino, con particolare riguardo a borghi e periferie, per un investimento complessivo di ulteriori 250 mila euro.

“Udine si conferma una città attenta e innovativa in tema di manutenzioni e sicurezza”, afferma il Vicesindaco Loris Michelini. “Con questi interventi stiamo progressivamente risolvendo questioni che attendevano da anni, per un cambio di passo deciso e strutturale nell’approccio alla gestione urbana”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *